Sarri a cena con la Fiorentina. E la Juventus potrebbe risparmiare

Alessio Eremita
·2 minuto per la lettura

Maurizio Sarri potrebbe ripartire dalla Fiorentina. Il tecnico toscano ha incontrato la dirigenza a Castelfranco Piandiscò, nella giornata di ieri, per discutere di un possibile approdo sulla panchina viola in vista della prossima stagione. Joe Barone e Daniele Pradè hanno messo sul tavolo un contratto triennale da 4 milioni di euro netti all'anno (con ampi poteri decisionali sul mercato) per convincere l'ex Juventus ad accettare.

Immediata la smentita di rito da parte del club di Rocco Commisso:“La Fiorentina smentisce quanto riportato oggi dal Corriere Fiorentino in merito a un incontro avvenuto tra la Dirigenza viola e l’allenatore Maurizio Sarri. L’articolo in questione è totalmente privo di fondamento. La Fiorentina, in un momento della stagione delicato, ritiene atto di grave superficialità, da parte del quotidiano, pubblicare resoconti di fatti mai avvenuti e che minano l’equilibrio di una squadra e lo spirito di un gruppo impegnato giornalmente ad affrontare con la massima concentrazione questa ancora lunga stagione sportiva. La società viola si difenderà sempre e in ogni sede da attacchi e notizie false e infondate che destabilizzano l’ambiente e il lavoro del Club”.

Cesare Prandelli | Gabriele Maltinti/Getty Images
Cesare Prandelli | Gabriele Maltinti/Getty Images

L'arrivo di Sarri alla Fiorentina permetterebbe alla Juve di risparmiare circa 7 milioni di euro, interrompendo il contratto in essere fino al 2022. Da risolvere, però, la situazione legata a Cesare Prandelli. L'allenatore avrà il compito di traghettare la squadra fino alla salvezza, traguardo arduo ma raggiungibile. Come riportato da calciomercato.com, nelle prossime quindici giornate di campionato dovrà convincere la società a scommettere ancora su di lui, tutelandone la posizione dalle voci di mercato. A fine campionato, poi, si vedrà.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juve e della Serie A.