Sarri: "Matuidi terzino? Valuterò diverse soluzioni. Pjanic via? Non è mai stato in duscussione"

Marco Deiana
90min

Occasione d'oro per la Juventus. Domani nell'anticipo della 28ª giornata di Serie A, la Juventus di Maurizio Sarri potrebbe portarsi momentaneamente a +7 dalla Lazio, mettendo ancora più pressione alla squadra biancoceleste. I bianconeri dovranno vedersela contro un Lecce ridotto all'osso a causa degli infortuni. Alla vigilia dell'incontro il tecnico juventino ha parlato in conferenza stampa trattando l'argomento campionato e rispondendo anche ad alcune curiosità sul mercato, anche se ha preferito non parlare di Arthur.


Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Le partite in questo momento sono tutte difficili. La condizione fisica non è ottima ed è una situazione complicata. Dobbiamo essere bravi nell'approccio senza essere superficiali e presuntuosi. Loro giocano a calcio e in trasferta hanno ottenuto più risultati che in casa. Andiamo in campo con la convinzione che il risultato è tutto da conquistare.


Sui singoli


"Pjanic è un giocatore su cui facciamo affidamento ed è a completa disposizione. Sta uscendo da un periodo delicato e per quanto mi riguarda è sempre preso nella massima considerazione. Idea Matuidi come terzino sinistro? Oggi proverò diverse soluzioni e poi deciderò. Higuain ha preso parte all'allenamento con la squadra e potrei utilizzarlo per uno spezzone della partita. Lo stesso vale per Ramsey. Bernardeschi invece è stato impiegato in più ruoli e questa è una caratteristica che fa comodo ai club e agli allenatori. È un calciatore forte, ha qualità tecniche e fisiche, deve trovare continuità di rendimento. Può diventare un grande interno di centrocampo però può fare bene anche come esterno".


Sul mercato


"Arthur è un calciatore del Barcellona e mi sembrerebbe brutto se ne parlassi. Non mi è piaciuto quando Setien ha parlato di Pjanic, non ne parlo nella maniera più assoluta. Cessione di Pjanic? Dal punto di vista tecnico non è in discussione. Se verrà ceduto sarà per altri motivi e la società non mi ha detto nulla. È un giocatore forte che ha avuto un calo di rendimento ma non si deve preoccupare se sbaglia una o due partite, deve reagire velocemente senza farsi problemi. Sono contento di Mire".


Sulla Juventus Femminile


"Mi sembra giusto assegnare a loro lo Scudetto. È una squadra che ha vinto meritatamente. C'è solo da fare i complimenti".


Lotta scudetto e Juve Under 23


"Ho vinto uno spezzone di Atalanta-Lazio, guardiamo ai nostri risultati e alle nostre prestazioni. Non abbiamo un vantaggio sostanzioso, ci sono ancora 33 punti in palio. Dobbiamo cercare punti in tutte le partite. I ragazzi dell'Under 23 portano entusiasmo e gioventù, può darsi che qualcosa venga fuori. Qualcuno è quasi pronto e avrebbe bisogno di esperienza ma il nome non ve lo dirò mai".


Su Higuain


È una persona sensibile. Tutto quello che gli è successo a livello personale lo ha lasciato molto turbato. È stato toccato in maniera particolare e nel momento del rientro non riteneva neanche giusto che si dovesse pensare al calcio. Poi qualche piccolo infortunio lo ha disturbato ulteriormente. Ora sta ritrovando quella voglia che aveva all'inizio della stagione. Potrebbe essere un ritorno importante".


Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A


Potrebbe interessarti anche...