Sarri a un passo dalla panchina della Lazio: l'offerta di Lotito

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Più passano le ore e più Maurizio Sarri sembra destinato a diventare il prossimo allenatore della Lazio in sostituzione di Simone Inzaghi, che ha già firmato con l'Inter campione d'Italia (manca solo l'annuncio). L'accelerata decisiva, che va ad aggiungersi al blitz del ds biancoceleste Ighli Tare a casa del tecnico in Toscana, è arrivata dopo la penale pagata dalla Juve. I bianconeri hanno versato a Sarri 2,5 milioni di euro per non far scattare, come da accordi prima dell'esonero, il rinnovo di contratto a circa 7 milioni a stagione.

Maurizio Sarri | MIGUEL MEDINA/Getty Images
Maurizio Sarri | MIGUEL MEDINA/Getty Images

E ora che il "comandante" è svincolato la strada verso la panchina della Lazio sembra davvero tutta in discesa. Lo ha rivelato l'edizione odierna del Corriere dello Sport, che ha reso nota anche la proposta formulata dal presidente Lotito a Sarri: un contratto biennale (con opzione di rinnovo fino al 2024) da 3 milioni di euro a stagione, a cui vanno ad aggiungersi bonus legati a Champions, Europa League e scudetto.

Il presidente Lotito | Emilio Andreoli/Getty Images
Il presidente Lotito | Emilio Andreoli/Getty Images

Sull'ex Napoli e Juve c'era anche il forte interesse del Tottenham alla ricerca del post Mourinho, oltre che alcuni sondaggi arrivati da club turchi. Ma la voglia di allenare in Italia, unito al desiderio di rivincita (e anche al rilancio economico di Lotito), di Maurizio Sarri sarà decisiva.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli