Sarri: "Valuto Ronaldo tra oggi e domani, sensazioni positive"

Adx

Roma, 25 nov. (askanews) - "Sinceramente cerco di leggere il meno possibile, ogni tanto mi capita di imbattermi in qualche articolo di grande intelligenza, ma ogni tanto. Prima ero un talebano perché volevo sempre seguire il mio calcio, adesso non va bene perché devo adattarmi alle caratteristiche dei miei giocatori. Dovessi ascoltare tutti diventerei matto...". Così Maurizio Sarri, rispondendo a una domanda sul gioco della Juventus, alla vigilia della partita di Champions contro l'Atletico Madrid. Poi prosegue: "Vado avanti senza dare peso, anzi sinceramente per valutare la prestazione non ho bisogno di leggere i giornali - ha aggiunto l'allenatore della Juventus -. Chiaro che anche io vorrei vedere la squadra più continua in certi atteggiamenti ma bisogna tenere conto delle caratteristiche dei giocatori. Miglioreremo, abbiamo margini di crescita che colmeremo tra alti e bassi".

Con Cristiano Ronaldo il rapporto "è buono, se un giocatore si arrabbia per un cambio fa parte del gioco e la penso come Simeone. E' positivo, significa che ha ancora motivazioni e mi sta benissimo. E' venticinque anni che vedo giocatori incazzati ai cambi, non mi fa più caldo nè freddo. Ieri ha fatto la seduta coi compagni, sembra in crescita. Se abbiamo risolto, lo valutiamo tra oggi e domani ma è molto positivo il fatto che ieri abbia fatto tutto l'allenamento coi compagni. Penso e spero che non ci saranno ripercussioni. De Ligt e Bernardeschi sono da valutare, dipenderà dalle loro sensazioni individuali del momento. E' da capire se sopporteranno o no il dolore".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...