Sassuolo-Inter, le pagelle di CM: Dzeko mostruoso, Handanovic torna a galla. Consigli sbaglia, Boga imprendibile

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·4 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Sassuolo-Inter 1-2

Sassuolo Consigli 5: legge così così la traiettoria del cross di Perisic per Dzeko, ma soprattutto travolge il bosniaco poco dopo, causando il rigore del 2-1 nerazzurro. Muldur 5,5: soffre e subisce la fisicità di Perisic. In proiezione offensiva si vede solo una volta. Chiriches 5: Dzeko lo frega nel taglio che porta al rigore. Nella ripresa sbaglia anche diversi passaggi. Ferrari 5: perde Dzeko nel momento più delicato del match (ovvero subito dopo i quattro cambi di Inzaghi). L’Inter pareggia e cambia la partita. Rogerio 6,5: uno dei più positivi quando il Sassuolo ha la palla, impegna pure Handanovic. Lopez 6,5: grande primo tempo, nel quale sembra avere la meglio addirittura su Barella. Poi nella ripresa si innervosisce: un giallo e meno lucidità in generale. Frattesi 5,5: inizia malissimo perdendo i primi due palloni che gioca. Non si riprende mai del tutto, ma in compenso annulla Calhanoglu. (dal 40’ s.t. Scamacca sv) Berardi 6,5: freddo dal dischetto, illude i neroverdi. Splendido il tiro al volo di destro nel primo tempo, deviato sopra la traversa da Handanovic. Djuricic 6: le sue conduzioni palla al piede tagliano il centrocampo dell’Inter in due. Non riesce a buttarla dentro sulla respinta del portierone nerazzurro al tiro di Boga, ostacolato da Bastoni. (dal 29’ s.t. Traorè 5,5: due passaggi ai cartelloni pubblicitari fanno arrabbiare i compagni) Boga 6,5: notevole il dribbling con cui inganna Skriniar in area di rigore e guadagna il penalty. Ma è stato solo uno dei tanti. Defrel 5,5: ha sulla coscienza due occasionissime mancate. Poco importa se in una viene steso da Handanovic sulla trequarti: aveva sbagliato la scelta. (dal 18’ s.t. Raspadori 5,5: qualcosa non sta funzionando. Gira a vuoto)

All. Dionisi 5,5: bello il Sassuolo del primo tempo, bello pimpante. Poi quando nell’Inter entrano i giocatori più fisici e 'cattivi', i suoi ragazzi vanno in difficoltà. E forse anche lui. Inter

Handanovic 7: Intuisce il rigore di Berardi, ma il tiro è molto angolato e non gli concede chance. Con le unghie alza sulla traversa il bolide dello stesso Berardi. Si oppone bene anche alla conclusione di Boga, con l’aiuto di Bastoni a liberare l’area. Mura anche Defrel lanciato a rete, con un intervento che farà discutere, ma utilissimo.

Skriniar 5,5: Abbocca goffamente alla finta di Boga e causa il rigore del vantaggio neroverde. Soffre l’esterno del Sassuolo per tutta la partita, ma nessuno gli offre sostegno.

de Vrij 6: Il retropassaggio killer lancia Defrel dritto verso la porta. L’intervento di Handanovic e la svista di Pairetto evitano il peggio. Poi si riprende.

Bastoni 6: Stanco e scarico, sbaglia appoggi semplici e non offre la sua qualità in fase di possesso. Lo salva un grande intervento su Djuricic, che evita all’Inter di andare sotto di due gol.

(Dal 12’ s.t. Dimarco 6,5: Entra bene e dà ritmo alla manovra. Dal suo mancino nascono sempre idee e palloni interessanti).

Dumfries 5: Fa arrabbiare tantissimo Inzaghi per il suo atteggiamento, se Boga è spesso libero di attaccare Skriniar nell’uno contro uno, è soprattutto colpa sua e dei suoi mancati ripiegamenti.

(Dal 12’ s.t. Darmian 6: Equilibrio e senso tattico. Fa molto meglio del compagno)

Barella 5,5: Dopo sei minuti, da buona posizione, fallisce l’occasione per sbloccare il match. La prima imprecisione di una partita non perfetta, nonostante il cuore. Perde il pallone che porta Boga in area di rigore a puntare Skriniar e guadagnare il rigore.

Brozovic 6,5: Il gioco dell’Inter passa dai suoi piedi. La verticalizzazione per Dzeko è un’intuizione che regala all’Inter tre punti fondamentali.

Calhanoglu 5: Ne “stecca” un’altra e adesso iniziano ad essere troppe le partite sbagliate. Esce lui e l’Inter cambia ritmo.

(Dal 12’ s.t. Vidal 6: Di lotta e di governo, fa il suo).

Perisic 7: In un momento di difficoltà generale, è ancora una volta tra i più lucidi della squadra. Suo l’assist, perfetto, per Dzeko.

Correa 5: I riflettori erano tutti su di lui ma il “Tucu” si nasconde e lascia Lautaro da solo. Con lui l’attacco è leggero.

(Dal 12’ s.t. Dzeko 8: Entra e sposta gli equilibri di un match che iniziava a diventare difficile per l’Inter. Un gol al primo pallone toccato e il rigore procurato per il 2-1 finale. Carica i compagni con parole e fatti, mostruoso).

Lautaro 6,5: Un po’ stanco anche lui, ma si prende la responsabilità di presentarsi dagli undici metri e non fallisce.

(Dal 44’ s.t. D’Ambrosio: s.v.)

Inzaghi 6: Con i cambi trasforma l’Inter e distrugge i sogni del Sassuolo. Ma l'equilibrio di squadra è ancora da ricercare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli