Sassuolo-Lazio 1-2: Berardi non basta, Inzaghi insegue la Champions

La Lazio passa in svantaggio contro il Sassuolo, ma riesce a recuperare un preziosissimo 1-2 nel finale. Ancora a segno Immobile, si sblocca Berardi.

La Lazio soffre ma trova tre punti fondamentali per la corsa all'Europa che conta. Il Sassuolo gioca un bel calcio e colleziona tante occasioni, ma deve accontentarsi dell'ennesima sconfitta stagionale. Simone Inzaghi esce dal campo soddisfatto e consapevole della forza della sua squadra, Di Francesco infuriato dentro al tunnel che porta agli spogliatoi.

Prima frazione di gioco particolarmente equilibrata, ma senza emozioni. Il match si accende solo dopo 25 minuti, quando, Strakosha dimostra di non essere ancora abbastanza maturo da gestire i pericoli e atterra Berardi in area. Calcio di rigore trasformato dallo stesso attaccante, che torna al goal dopo 7 mesi. La Lazio, presa per mano da Felipe Anderson, trova il pareggio con Immobile. L'attaccante non sbaglia l'uno a uno, ma dopo una manciata di minuti fa ammutolire i tifosi riuscendo a colpire la traversa a pochi centimetri dalla linea di porta.

Il secondo tempo ricomincia con la stanchezza, pochi sprazzi e il turnover silenzioso di Inzaghi che inizia a comandare i cambi. Ma non viene capito dalla squadra che reagisce malamente alle sostituzioni. Solo dopo la mezzora si intravede la Lazio nell'area avversaria grazie all'ingresso di un fresco Balde Keita. Gli ultimi cinque minuti sono al cardiopalma: dopo il vantaggio laziale firmato involontariamente da Acerbi, il Sassuolo sfiora il pareggio all'ultimo respiro.

I GOAL

26' BERARDI 0-1 - L'attaccante neroverde si invola sulla fascia, ma accentrandosi riceve l'intervento maldestro di Strakosha che tralascia il pallone e atterra l'avversario. Calcio di rigore tirato centralissimo dallo stesso giocatore. Il portiere albanese si butta in anticipo e il Sassuolo passa in vantaggio. 

42' IMMOBILE 1-1 - Il ventesimo goal di Ciro Immobile nasce da uno spunto di Felipe Anderson che pesca l'attaccante in area e lo serve con un assist filtrante. Pochi passi verso la porta e la palla si insacca alle spalle di Consigli.  

83' AUT. ACERBI 1-2 - Lombardi, da poco subentrato a Felipe Anderson, si invola sulla fascia destra e tira in area. La palla è deviata malamente da Acerbi, fermo davanti la porta, che mette a segno il vantaggio degli avversari.

I MIGLIORI

SASSUOLO: MISSIROLI  

Rientra in partita alla grande gestendo la maggior parte dei palloni che passano a centrocampo. Partecipa anche all'azione che porta al rigore del vantaggio di Berardi. Sempre presente.  

LAZIO: FELIPE ANDERSON 

Propizia il goal del vantaggio. Non ha ancora la continuità che ci si aspetta da ormai troppo tempo, ma riesce a prendere per mano i biancocelesti nel momento in cui ne ha più bisogno.  

I PEGGIORI

SASSUOLO: ACERBI  

Partita da cancellare: si fa scappare più Ciro Immobile. Ne soffre la fisicità e a volte lo ferma duramente. A pochi minuti dalla fine, fermo sulla linea di porta, devia in rete un tiro di Cristiano Lombardi.   

LAZIO: HOEDT  

Non è tanto la prestazione a far scendere il suo voto, quanto la reazione inaspettata ed esagerata al momento del cambio. Inzaghi lo richiama in panchina e lui lancia la felpa. La Lazio pensa al derby e risparmia energie: lui ostacola il lavoro silenzioso di Simone Inzaghi. 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità