Sassuolo, Carnevali: ‘Distanza con la Roma per Frattesi. Faremo al massimo due cessioni, chi prima arriva meglio alloggia. E su Scamacca..’

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Ai microfoni di Sky Sport, è intervenuto Giovanni Carnevali, dirigente del Sassuolo. I neroverdi sono protagonisti del mercato e hanno tanti gioiellini contesi da molti club. A partire da Frattesi, desiderio poco celato della Roma. “Incontrerò Pinto in mattinata, con la Roma abbiamo un ottimo rapporto, abbiamo fatto tanti affari tra noi. C’è grande stima, ma a questo ragazzo noi ci teniamo tanto. È per quello che gli abbiamo dato un valore congruo. Ad oggi tra offerta e richiesta c’è distanza”, ha detto il dg.

ACQUISTI - Che poi passa al contrattacco. “Non è detto che dobbiamo per forza cedere noi qualcuno, loro hanno tanti calciatori giovani interessanti: Volpato, Bove e altri. Magari acquisteremo noi da loro”. Carnevali parla poi delle strategie del club emiliano. “Si parla delle nostre cessioni ma siamo una delle poche società ad aver comprato”.

ATTACCANTI - Infine un cenno anche ai due attaccanti più contesi del Sassuolo: Scamacca e Berardi. Sul centravanti e il suo passaggio al Psg, Carnevali frena. “A noi farebbe piacere se restasse in Italia. L’anno scorso Locatelli aveva sirene inglese ma è rimasto qui, alla Juventus. Su Scamacca non ci sono tante italiane pronte a prenderlo. Con il Psg un’opportunità c’è ma, ad ora, siamo fermi. Non ci sentiamo da 10 giorni, vedremo". E su Berardi: “Lui è il nostro campione, sì magari può avere la volontà di andare in un grande club, ma prima di cederlo ci penseremo bene. Siamo al nostro decimo anno di A e vogliamo fare bene. Non faremo tante cessioni: una, massimo due. Per cui chi prima arriva meglio alloggia”, chiude scherzando.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli