De Sciglio si allontana dal Milan: faccia a faccia con Mirabelli, niente rinnovo

Colloquio Mirabelli-De Sciglio: contratto in scadenza nel giugno del 2018, il terzino del Milan ha espresso l'intenzione di andare via.

La domenica di Mattia De Sciglio così come quella del Milan, sconfitto dall'Empoli, è stata da dimenticare. Il terzino e capitano rossonero, dopo essere stato fischiato al momento della sua uscita dal terreno di gioco, è stato successivamente accerchiato nel parcheggio di San Siro da alcuni tifosi mentre stava per salire sulla propria auto con i genitori.

Un accaduto che ha ulteriormente allontanato il giocatore, contratto in scadenza nel giugno del 2018, dalla società di Via Aldo Rossi. Così tanto che, secondo quanto riportato da Sky Sport, in occasione del colloquio odierno tra il direttore sportivo Mirabelli ed il diretto interessato quest'ultimo avrebbe espresso l'intenzione, nel momento in cui dovesse presentarsi un'acquirente, di lasciare la società e trasferirsi altrove.

La società a lui interessata c'è oramai da mesi, è la Juventus. Allegri già dall'anno scorso (si erano incrociati in occasione della finale di Coppa Italia) gli aveva chiesto di trasferirsi a Torino.

Marotta, non appena verrà a conoscenza di questa situazione, presenterà di sicuro alla dirigenza milanese la propria offerta, che dovrebbe attestarsi intorno ai 10 milioni di euro. A meno di clamorosi capovolgimenti di fronte sarà quindi difficile vedere l'anno prossimo Mattia De Sciglio indossare la fascia di capitano del Milan.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità