Scommesse su gare truccate di Lega Pro: scattano tre arresti

Tre persone, tra cui un calciatore, sono state arrestate nelle scorse ore per frode sportiva. Nel mirino gare di Lega Pro della scorsa stagione.
Tre persone, tra cui un calciatore, sono state arrestate nelle scorse ore per frode sportiva. Nel mirino gare di Lega Pro della scorsa stagione.

E’ presto per dire quale sia la portata della vicenda, ma il calcio italiano corre il rischio di ritrovarsi a fare i conti con l’incubo scommesse.

Nelle scorse ore tre persone sono state arrestate dalla Polizia per frode in competizione sportiva. Il tutto è avvenuto nell’ambito di un’inchiesta portata avanti dalla Procura distrettuale di Catania denominata 'Corner Bet'. In queste ore sono in corso varie perquisizioni e sequestri, mentre il Gip ha disposto i domiciliari per tutti gli indagati.

Quello che è emerso è un sodalizio criminoso dedito a frodi in alcune competizioni della Lega Pro. Ad oggi la lente di ingrandimento è puntata su tre partite che si sono disputate nella scorsa stagione: Trapani-Bisceglie, Rende-Bisceglie e Bisceglie-Sicula Leonzio.

I tre uomini attualmente ai domiciliari Giordano Maccarrone, difensore che attualmente milita nel Foggia, ma che nella scorsa stagione ha vesto la maglia del Bisceglie, Rosario Cavallaro, dipendente di una ditta privata, e Andrea Lanza, il titolare di un centro scommesse.

Il tutto è partito da un’inchiesta per frode informatica, poi sfociata in frode sportiva.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...