Sconcerti critica Eriksen: "Non è un fuoriclasse, solo un gran bel giocatore"

Goal.com
Mario Sconcerti critica Eriksen dopo l'esordio sotto tono contro l'Udinese: "Ha giocato solo palloni sicuri come un debuttante qualunque".
Mario Sconcerti critica Eriksen dopo l'esordio sotto tono contro l'Udinese: "Ha giocato solo palloni sicuri come un debuttante qualunque".

Il debutto di Christian Eriksen con l'Inter da titolare in Serie A, dopo i 24 minuti giocati in Coppa Italia conto la Fiorentina, non è stato quello sognato. Il danese non ha particolarmente convinto contro l’Udinese, venendo anche sostituito dopo 58 minuti da Marcelo Brozovic.

Mario Sconcerti sul ‘Corriere della Sera’ ha criticato l’ex Tottenham e la sua prestazione, affermando che ha debuttato sol come uno qualunque.

"Eriksen non c’è stato, ha giocato solo palloni sicuri come un debuttante qualunque. Si poteva pretendere di più? Sì. Penso anche che Eriksen sia una mezzala di gruppo, si nota dentro la nuvola di un reparto folto non per gli spunti personali".

Il giornalista ha anche affermato che Eriksen non è un fuoriclasse assoluto, ma 'soltanto' un gran giocatore.

"Molto più vistoso Barella, più opportunista Vecino e più fantasista Sensi. Eriksen dovrebbe essere la somma di tutti gli altri. Forse lo sarà, forse no, non siamo davanti a un fuoriclasse assoluto, ma a un gran bel giocatore sì".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...