Segna come Ronaldo, record con Weah e Dybala: Simy ultima speranza del Crotone, merita di restare in A

FA
·2 minuto per la lettura

Né Ronaldo né Lewandowski, né Benzema né Haaland: il nuovo re dei bomber è Nwankwo Simy. Chi l'avrebbe detto che il nigeriano del Crotone si sarebbe imposto come uno dei centravanti più prolifici non solo a livello italiano, ma europeo: perché dietro al quarto posto in classifica marcatori, 15 reti a pari con Ibrahimovic, ci sono tanti altri numeri da record.

QUANTI RECORD, MA IL CROTONE... - Il primo e più eclatante è quello che riguarda proprio le reti realizzate, ultima la doppietta al Napoli: sono 8 in un mese (dal 3 marzo al 3 aprile), nessuno in Europa ha fatto meglio. E se si allarga il discorso al 2021, la solfa cambia di poco: 11 marcature in A come Muriel, solo Cristiano Ronaldo ne ha segnati di più (12). E attenzione anche alla striscia aperta di marcature, che lo avvicinano ad altri due giganti del campionato italiano: Simy è infatti diventato il terzo giocatore africano ad andare a segno in cinque partite consecutive dopo George Weah (settembre 1996) e Keita Balde (maggio 2017) ed è il primo giocatore a segnare per cinque gare di fila con una neo promossa dai tempi di Paulo Dybala (Palermo, 2014/15). Numeri impressionanti, che però sembrano far felice il solo Simy: delle ultime cinque partite infatti, il Crotone ne ha vinta solo una con il Torino, perdendo le altre quattro contro Atalanta, Lazio, Bologna e Napoli.

MERITA LA SERIE A - I gol del nigeriano quindi sembrano non bastare ai calabresi per rincorrere una salvezza che si allontana sempre più con il passare dei turni (ora -9 dal Torino quart'ultimo, che ha anche una partita da recuperare), ma questi numeri confermano come Simy sia adatto alla categoria e meriti di restare in Serie A, anche qualora gli Squali non dovessero riuscire nell'impresa. Un affare dal punto di vista tecnico, stazza (198 cm) e vena realizzativa lo rendono una scelta affidabile e a 29 anni da compiere a maggio è nel pieno della maturità, e anche da quello economico, visto che il contratto con il Crotone scadrà nel 2022. Non a caso su di lui hanno già iniziato a mettere gli occhi alcuni club del massimo campionato, su tutti il Genoa che l'anno prossimo dovrà rinnovare il reparto con l'addio di Scamacca e Pjaca. Come Messias, altro gioiellino dei rossoblù che sta facendo gola a diverse società, anche Simy a suon di gol si sta imponendo come prossimo uomo mercato: a marzo si è preso la corona, ora il re dei bomber ha altre nove gare per cercare l'impresa salvezza e costruirsi il futuro.