Seifert, Ceo Bundesliga: "Alcune big italiane continueranno a flirtare con la SuperLega"

·1 minuto per la lettura

Christian Seifert, il CEO della Bundesliga, ha parlato della questione relativa alla Superlega. Il numero uno del calcio tedesco ha detto la sua sul progetto che di fatto non ha visto coinvolti i club tedeschi, con il Bayern e il Borussia in prima linea, che hanno rifiutato l'ingresso come soci fondatori di questo nuovo torneo che, come abbiamo visto, è naufragato in meno di 48 ore.

Intervistato da RedaktionsNetzwerk Deutschland, il CEO della Bundesliga Christian Seifert, ha detto la sua sull'argomento, tornando a parlare anche delle cause che hanno portato i club a tentare di fondare la SuperLega.

Christian Seifert | Stuart Franklin/Getty Images
Christian Seifert | Stuart Franklin/Getty Images

Secondo Christian Seifert il progetto non è ancora sparito del tutto, i club italiani e spagnoli contieranno a flirtarci. Ecco le sue parole: "Per il momento, la mia valutazione è: sdoganata in Inghilterra e rinviata in Italia e Spagna a causa di grossi problemi economici. In particolare, alcuni top club italiani e spagnoli continueranno a flirtare con questo progetto, poiché la cattiva gestione quasi epocale ha portato a situazioni finanziarie catastrofiche che potevano essere risolte solo da un enorme flusso di denaro una tantum".

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli