Sensi allo Shakhtar? Tentativo per il centrocampista dell'Inter solo in un caso

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Roberto De Zerbi sarà il prossimo allenatore dello Shakhtar Donetsk. Manca soltanto l'ufficialità per il tecnico bresciano, che ha già annunciato l'addio al Sassuolo al termine di un ciclo lungo tre anni. Nel suo destino c'è l'Ucraina, con la possibilità di proseguire uno dei progetti societari più ambiziosi d'Europa. Nonostante un organico di tutto rispetto, De Zerbi chiederà almeno tre innesti per aumentare la competitività della rosa e poter esprimere la propria filosofia calcistica sul campo.

Roberto De Zerbi | Emilio Andreoli/Getty Images
Roberto De Zerbi | Emilio Andreoli/Getty Images

Nella lista dei desideri di De Zerbi, però, non figura il nome di Stefano Sensi. Il centrocampista 26enne non rientra nei parametri del club: il cartellino da 15 milioni di euro e uno stipendio che supera i 2 milioni di euro netti all'anno rappresentano una spesa impossibile da sostenere. Lo Shakhtar punta su calciatori dal costo adeguato in modo da valorizzarli e rivenderli a caro prezzo alle big europee. Come aggiunto da fcinternews.it, gli ucraini potrebbero prendere in considerazione Sensi solamente nel caso in cui fosse lo stesso De Zerbi a richiederlo.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli