Sensi e il forfeit con l'Italia: 'Non è nulla, a domenica'. Sarà titolare nell'Inter, ma rischia di essere punito da Mancini

·1 minuto per la lettura

Stefano Sensi non era a disposizione per la gara di qualificazione mondiale vinta 5-0 dall'Italia contro la Lituania. Il ct Roberto Mancini avrebbe schierato titolare il centrocampista dell'Inter, che però si è chiamato fuori per un fastidio al polpaccio e non è stato inserito nella lista dei convocati così come Federico Chiesa (Juventus), Nicolò Zaniolo (Roma), Emerson Palmieri (Lione), Ciro Immobile (Lazio) e Lorenzo Insigne (Napoli).

Lo stesso Sensi ha poi scritto in una storia su Instagram: "Ragazzi non è nulla! Ci vediamo domenica allo stadio! Forza azzurri!".Ieri si è allenato ad Appiano Gentile, dove ha svolto una seduta individuale e oggi dovrebbe tornare in gruppo. L'Inter gioca alle ore 12.30 a Genova contro la Sampdoria e Simone Inzaghi lo schiererà titolare dietro all'unica punta Dzeko. Anche perché i due nazionali argentini Lautaro e Correa, impegnati stanotte a Buenos Aires contro la Bolivia (calcio d'inizio alle ore 1.30 italiane), torneranno a Milano domani pomeriggio e partiranno dalla panchina a Genova in vista della grande sfida di mercoledì sera in Champions League contro il Real Madrid a San Siro.

Intanto Mancini non sembra aver preso benissimo questo comportamento da parte di Sensi, che rischia di essere punito con l'esclusione dai convocati in Nazionale per la prossima sosta di ottobre. Quando l'Italia giocherà la semifinale di Nations League a San Siro contro la Spagna.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli