Sensi può lasciare l'Inter: la posizione del calciatore dopo l'interesse della Fiorentina

·1 minuto per la lettura

Quanto sembrano lontani i tempi in cui San Siro (la parte nerazzurra) acclamava Stefano Sensi, letteralmente il trascinatore con gol e assist di un'Inter sulle spalle con gol e assist. Ma ora, dopo due stagioni, una pandemia e soprattutto la solita sfilza di infortuni, quella stessa squadra è pronta a venderlo. E dire che il centrocampista classe 1995, nonostante un campionato anonimo, si era guadagnato la chiamata del Ct Roberto Mancini per Euro 2020 prima che l'ennesimo problema fisico lo togliesse dai giochi in favore di Matteo Pessina.

Stefano Sensi con la maglia della Nazionale | Claudio Villa/Getty Images
Stefano Sensi con la maglia della Nazionale | Claudio Villa/Getty Images

E con Suning in crisi e una società che cerca di vendere chi non è incedibile, per Stefano Sensi può aprirsi una nuova avventura. Sul centrocampista scuola Sassuolo, infatti, c'è il forte interesse della Fiorentina. Un nome fatto dal neo tecnico (si attende solo l'annuncio ufficiale) Vincenzo Italiano, che in lui vede il profilo perfetto per la sua prossima creatura viola. Servirà un'offerta convincente per l'Inter, ma il club di Rocco Commisso non sembra avere particolari problemi economici. E c'è da considerare anche quanto Stefano Sensi sia intrigato dalla possibilità di tornare protagonista in una squadra come la Fiorentina. Nella trattativa, visto l'interesse nerazzurro, potrebbe rientrare anche il nome di Bartlomej Dragowski.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli