"Senza Higuain o Pratto convoco Icardi": Bauza smentisce se stesso, c'è dell'altro?

Nella giornata di domani sia Icardi che Brozovic verranno sottoposti agli accertamenti necessari: la loro presenza contro la Sampdoria è in dubbio.

"Deve stare tranquillo, gli ho detto che se succede qualcosa a uno di quei due (Higuain e Pratto) lo convoco". La promessa di Bauza a Icardi, vecchia solo di qualche settimana, però non è stata mantenuta.

Nonostante la squalifica di Higuain, infatti, anche per la gara in programma martedì contro la Bolivia il CT albiceleste ha deciso di lasciare fuori Mauro Icardi dalla lista dei convocati preferendo chiamare in Nazionale Alario, attaccante del River Plate.

Una scelta che, ovviamente, è destinata a fare discutere e rinfocolare le illazioni sul reale motivo per cui il bomber dell'Inter non è mai riuscito a trovare spazio nell'Argentina nè con Martino nè con Bauza, appunto.

Guardando alle prestazioni di Icardi negli ultimi anni, infatti, la convocazione in Nazionale sarebbe sicuramente più che meritata specie in assenza di Higuain e considerando come Alario in questa stagione abbia segnato la miseria di 6 goal in 15 presenze contro le 20 reti in 27 partite siglate dall'interista.

Ecco allora tornare l'ipotesi secondo cui una parte molto influente dello spogliatoio argentino continui a remare contro Icardi, al quale non sarebbe stato perdonato il 'tradimento' del connazionale Maxi Lopez e la sua storia con Wanda Nara. Ipotesi peraltro rafforzata dalle frequenti dichiarazioni di Maradona al riguardo.

In tutto questo chi sembra averla presa con filosofia è proprio Icardi, alle prese con una botta che gli impedirà di partecipare alla sgambata dell'Inter contro gli Allievi nerazzurri, mentre la moglie Wanda su Twitter stavolta si è limitata a twittare una frase enigmatica: "Il finale di un film è sempre lo stesso, se non cambiano la storia e i protagonisti".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità