Serata rovinata per l'Entella: dietro la tribuna spunta una svastica nazista

Durante la partita vinta dall'Entella contro l'Ascoli, dietro la tribuna, è rimasta esposta su un balcone una bandiera con la svastica nazista.

Serata rovinata martedì per l'Entella, squadra rivelazione della Serie B e in piena corsa per un posto nei play-off che le permetterebbe di giocarsi la promozione in Serie A.

Durante la partita vinta contro l'Ascoli infatti, sul balcone di un palazzo posto dietro la tribuna dello stadio, è stata esibita una bandiera con la svastica nazista. Simbolo vietato non solo negli stadi ma dalla Costituzione italiana.

L'uomo in questione, un badante 40enne, è stato denunciato ed ha ammesso di essere un simpatizzante dell'estrema destra.

Come riportato da 'ANSA', ha confidato ai poliziotti di non essere a conoscenza dei rischi a cui sarebbe andato incontro con quell'azione, e che quello era un modo per salutare i tifosi dell'Ascoli, a suo dire anch'essi vicini ad ambienti politici di destra.

Davvero un brutto episodio insomma che poco ha a che fare con il calcio e con la favola costruita vittoria dopo vittoria dall'Entella sul campo, vittoria peraltro come detto arrivata anche martedì grazie ai goal di Caputo e Troiano.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità