Serie A 38ª giornata: le probabili formazioni e gli ultimi aggiornamenti

·6 minuto per la lettura

L'inatteso passo falso del Milan contro il Cagliari ha dato un senso all'ultima giornata della Serie A 2020-2021, che qualora i rossoneri fossero riusciti a superare i sardi freschi della salvezza matematica avrebbe emesso tutti i propri verdetti con 90 minuti d'anticipo, ad eccezione per la volata tra Roma e Sassuolo per il settimo posto che varrà la qualificazione alla prima edizione della Conference League. Un traguardo ambito dai neroverdi, non certo un sogno invece per José Mourinho, al quale non dispiacerebbe del tutto poter giocare solo il campionato nella sua prima stagione in giallorosso. Ben altro è il prestigio, e il montepremi, assicurato dalla Champions League. Chi accompagnerà Inter e Atalanta? Una tra Milan, Napoli e Juventus dovrà accontentarsi dell'Europa League. I bianconeri devono vincere e sperare in un passo falso di almeno una delle rivali, che sono invece padrone del proprio destino, ma che, è il caso della squadra di Pioli, dovrà fare i conti con un calendario poco amico. Sarà una notte piena di intrecci e di curiosità. Atalanta e Juventus pagheranno la stanchezza della finale di Coppa Italia? E il Milan riuscirà ad andare oltre all'emergenza in attacco? Sarà l'ultima panchina juventina di Andrea Pirlo e l'ultima partita in A di Cristiano Ronaldo? Palla al campo, per l'ultima volta in stagione. Poi, per le chiacchiere ci sarà molto tempo...

1. Inter-Udinese, ore 15

Marco Luzzani/Getty Images
Marco Luzzani/Getty Images

Inter

Non mancano gli assenti per Conte nella partita della passerella conclusiva. Rispetto alla partita contro la Juventus con Vecino e Sensi titolari. In difesa spazio per Ranocchia, davanti l’inedita coppia di prime punte Lukaku-Pinamonti.

3-5-2: Handanovic; Skriniar, Ranocchia, D’Ambrosio; Hakimi, Vecino, Eriksen, Sensi, Perisic; Lukaku ,Pinamonti. Indisponibili: Kolarov, Sanchez. Squalificati: Darmian, Brozovic. All.: A. Conte.

Udinese

Gotti manda in campo la miglior formazione possibile per evitare di fare la parte degli invitati alla festa e per provare a difendere il 12° posto. Conferma per Zeegelaar tra i difensori con panchina per Nuytinck.

3-5-2: Musso; De Maio, Bonifazi, Zeegelaar; Molina, De Paul, Walace, Makengo, Stryger Larsen; Okaka, Pereyra. Indisponibili: De Maio, Arslan, Jajalo, Braaf, Deulofeu, Nestorovski, Pussetto. Squalificati: nessuno. All.: L. Gotti.

2. Atalanta-Milan, ore 20.45

Jonathan Moscrop/Getty Images
Jonathan Moscrop/Getty Images

Atalanta

Rosa interamente a disposizione di Gasperini. La caccia al secondo posto avviene con la formazione migliore e la più spregiudicata possibile: rispetto alla Coppa Italia c’è Toloi per Palomino, mentre in attacco Muriel affianca Zapata prendendo il posto di Pessina.

3-4-2-1: Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Malinovskyi; D. Zapata, Muriel. Indisponibili: Kovalenko. Squalificati: nessuno. All.: G. Gasperini.

Milan

Rossoneri costretti a vincere, ma è emergenza in attacco: con Ibrahimovic out si fa male anche Rebic, che resterà in dubbio fino all'ultimo almeno per la panchina. Leao titolare con conferma di Brahim Diaz, le carte offensive a disposizione da giocare a gara in corso sono Castillejo e Hauge.



4-2-3-1: G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Tomori, Hernandez; Bennacer, Kessié; Saelemaekers, Calhanoglu, Leao; Rebic. Indisponibili: Gabbia, Ibrahimovic. Squalificati: nessuno. All.: S. Pioli.

3. Bologna-Juventus, ore 20.45

Alessandro Sabattini/Getty Images
Alessandro Sabattini/Getty Images

Bologna

Soumaoro preferito ad Antov per la sostituzione di Danilo. A sinistra conferma per De Silvestri, in attacco formula offensiva con maglia da titolare per Vignato, vice dello squalificato Soriano tra le linee.

4-2-3-1: Ravaglia; Mbaye, Tomiyasu, Soumaoro, De Silvestri; Schouten, Svanberg; Orsolini, Vignato, Barrow; Palacio. Indisponibili: Danilo, Hickey, Dominguez. Squalificati: Dijks, Soriano. All.: S. Mihajlovic.

Juventus

Formazione che vince… si cambia ancora una volta per Andrea Pirlo. Torna Szczesny, non l’acciaccato Bonucci, che lascia ancora spazio a Chiellini. A centrocampo McKennie rileva Bentancur, in attacco Dybala la spunta su Morata e Kulusevski.

4-4-2: Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado, McKennie, Rabiot, Chiesa; Dybala, Cristiano Ronaldo. Indisponibili: Ramsey. Squalificati: Bentancur. All.: A. Pirlo.

4. Napoli-Hellas Verona, ore 20.45

Francesco Pecoraro/Getty Images
Francesco Pecoraro/Getty Images

Napoli

Lozano e Mertens sono a disposizione, ma partono dalla panchina nella partita che può valere il ritorno in Champions dopo due anni: fiducia a Politano oltre che all’intoccabile Osimhen. Bakayoko e Hysaj vincono i ballottaggi con Demme e Mario Rui.

4-3-1-2: Meret; Di Lorenzo, Manolas, Rrhamani, Hysaj; Fabian Ruiz, Bakayoko; Politano, Zielinski, L. Insigne; Osimhen. Indisponibili: Ghoulam, Koulibaly, Lobotka. Squalificati: nessuno. All.: G. Gattuso.

Hellas Verona

Bessa preferito a Salcedo per fare coppia con Zaccagni sulla trequarti. A centrocampo torna Ilic, Veloso disponibile per la panchina. Scalpita Dimarco, ma in difesa è turnover, mentre in attacco c’è Kalinic per Lasagna.

3-4-2-1: Pandur; Dawidowicz, Gunter, Magnani; Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic; Salcedo, Zaccagni; Kalinic. Indisponibili: Benassi, Vieira. Squalificati: Barak. All.: I. Juric.

5. Sassuolo-Lazio, ore 20.45

Alessandro Sabattini/Getty Images
Alessandro Sabattini/Getty Images

Sassuolo

Attacco al completo per De Zerbi, che vuole salutare tifosi e società almeno con una vittoria, sognando l’Europa. Fiducia a Raspadori, che relega in panchina Caputo e Defrel. Abbondanza anche a centrocampo, dove Lopez la spunta su Obiang e Traoré.

4-2-3-1: Consigli; Muldur, G. Ferrari, Chiriches, Kyriakopoulos; Locatelli, Lopez; Berardi, Djuricic, Boga; Raspadori. Indisponibili: Romagna, Magnanelli. Squalificati: nessuno. All.: R. De Zerbi.

Lazio

Tanti assenti per Inzaghi, che recupera almeno per la panchina Caicedo e Correa, ma con Immobile c’è sempre Muriqi. Parolo è il vice Acerbi, l’inedita coppia di interni è formata da Akpra-Akpro e Cataldi.

3-5-2: Strakosha; Marusic, Parolo, S. Radu; Lazzari, Akpra-Akpro, Leiva, Cataldi, Lulic; Immobile, Correa. Indisponibili: Acerbi, S. Milinkovic-Savic. Squalificati: Luiz Felipe, Luis Alberto, A. Pereira. All.: S. Inzaghi

6. Spezia-Roma, ore 20.45

Gabriele Maltinti/Getty Images
Gabriele Maltinti/Getty Images

Spezia

Italiano vuole chiudere in bellezza e dà spazio agli ex romanisti: titolari Verde e Capradossi, quest’ultimo al debutto stagionale, e possibile spezzone anche per il terzo portiere Krapikas.

4-3-3: Provedel; Vignali, Terzi, Capradossi, Marchizza; Estevez, Agoumè, Maggiore; Verde, Nzola, Saponara. Indisponibili: Chabot, Ferrer, Mattiello, Acampora, Galabinov, Piccoli. Squalificati: Farias. All.: V. Italiano.

Roma

Giallorossi a caccia dei tre punti per mantenere il posto in Conference League. Tante novità rispetto al derby per la gara d’addio di Paulo Fonseca: torna Kumbulla al posto dell’infortunato Ibañez, centrocampo tutto nuovo, in attacco Borja Mayoral per Dzeko e Pedro per l’infortunato Pellegrini.

4-2-3-1: Fuzato; Karsdorp, Mancini, Kumbulla, Bruno Peres; Villar, Cristante; Pedro, Mkhitaryan, El Shaarawy; Borja Mayoral. Indisponibili: Pau Lopez, Calafiori, Ibañez, Smalling, Spinazzola, Diawara, Lor. Pellegrini, Veretout, Zaniolo, Carles Perez. Squalificati: nessuno. All.: P. Fonseca.

7. Torino-Benevento, ore 20.45

MB Media/Getty Images
MB Media/Getty Images


Torino

Si rivede la formazione delle ultime partite con Vojvoda per Singo e Verdi per Lukic: Nicola non vuole rilassamenti per provare a chiudere in bellezza ed evitare il riavvicinamento, seppur platonico, dei giallorossi.

3-5-2: Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Vojvoda, Rincon, Mandragora, Verdi, Ansaldi; Sanabria, Belotti. Indisponibili: Murru, Baselli, Gojak. Squalificati: nessuno. All.: D. Nicola.

Benevento

Inzaghi dà spazio alle seconde linee nella triste serata del commiato alla Serie A. Debutto assoluto nella massima serie per Nicolò Manfredini e da titolari per Christian Pastina e Giuseppe Di Serio.

4-3-2-1: Manfredini; Letizia, Tuia, Glik, Pastina; Hetemaj, Viola, Dabo; R. Insigne, Tello; Di Serio. Indisponibili: Montipò, Depaoli, Ionita, Caprari, Iago Falque, Moncini, Sau. Squalificati: nessuno. All.: F. Inzaghi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli