Serie A: poker della Juventus al Cagliari, 0-0 nell'esordio di Ibra a San Siro. Atalanta super!

CR7, Ibrahimovic ed Ilicic: i tre protagonisti del pomeriggio di Serie A
CR7, Ibrahimovic ed Ilicic: i tre protagonisti del pomeriggio di Serie A

Pomeriggio ricco di gol nei tre match della 18esima giornata di Serie A andati in scena alla 15. Conferme e fuochi d’artificio a Bergamo dove l’Atalanta di Gasperini affonda 5-0 il Parma, tra Torino e Milano si respira invece uno stato d’animo nettamente opposto: i bianconeri calano il poker al Cagliari trascinati da Ronaldo, scialbo 0-0 invece a San Siro nel giorno di Zlatan Ibrahimovic.

Atalanta-Parma 5-0 nel segno di Ilicic

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

E’ una super Atalanta quella che, di ritorno dalle vacanze, conferma il fiuto del gol anche contro il Parma. Dopo la manita rifilata al Milan, è il Parma la nuova vittima illustre di Gasperini ed i suoi. Ad aprire le marcature, all’11’ è stato il Papu Gomez, seguito poi da Freuler e Gosens che hanno portato i nerazzurri bergamaschi sul 3-0 a fine primo tempo.

Nella ripresa sale in cattedra Josip Ilicic che, prima al 60’ e poi al 71’, sigla la doppietta personale regalando alla Dea il pokerissimo ed il quinto posto in classifica.

Juventus-Cagliari 4-0, tris e record per CR7

A Cristiano Ronaldo mancava solo il Cagliari per poter dire di aver fatto almeno un gol a tutte le compagini di Serie A, il portoghese non ha tradito le aspettative. Allo Stadium è poker per i bianconeri che brindano al 2020 con un largo successo contro un Cagliari rivelazione del campionato.

Succede tutto nella ripresa con CR7 che sale in cattedra al 49’ e al 67’ su rigore. Poi è Higuain all’81’, entrato pochi minuti prima, a portare i bianconeri sul 3-0. Un minuto più tardi è l’hat trick di Ronaldo a confermare il successo dei campioni d’Italia che, in attesa del posticipo tra Napoli ed Inter, conquistano il primato in solitaria.

Milan-Sampdoria 0-0, Ibra dentro al 55’

Pomeriggio scialbo e da dimenticare per il Milan di Stefano Pioli che, accompagnato da una cornice di tifosi pronti a riabbracciare Zlatan Ibrahimovic, non riesce ad andare oltre lo 0-0.

Diverse occasioni da gol capitate ai rossoneri per sbloccarla, ma Leao e Piatek non sono riusciti ad essere lucidi sotto porta. Lo svedese entra al 55’ e, insieme a Calhanoglu si vede negare la gioia del gol da Audero. Provvidenziali gli interventi di Donnarumma che, per due volte, chiude la porta in faccia a Manolo Gabbiadini. A fine partita è pioggia di fischi per i rossoneri.

Potrebbe interessarti anche...