Serie C: Pordenone solo in vetta, Entella e Cesena non scappano

Getty Images

Termina senza vincitori e senza gol l'atteso posticipo della 13ª giornata del girone B di Serie C tra Entella e Cesena. In un Comunale esaurito lo 0-0 finale fa contenti soprattutto gli ospiti, che allungano la serie positiva nonostante l'inferiorità numerica degli uiltimi 40 minuti per l'espulsione di Mercadante.

Il risultato acuisce i rimpianti della Reggiana, fermata domenica sull'1-1 in casa dal Pontedera: in caso di successo i granata di Diana sarebbero stati soli al comando di una graduatoria che resta invece cortissima e in cui l'unica a vincere tra le prime sette in questo weekend è stato il Fiorenzuola, 2-0 alla Carrarese: i rossoneri sono secondi con la Reggiana a 24 punti, a -1 dal duo Entella-Cesena, ma le prime nove sono raccolte in quattro punti, complici i ko di Siena e Gubbio e le vittorie di Ancona e Lucchese che si affacciano in zona playoff.

Il girone A ha invece una nuova capolista solitaria: è il Pordenone di Mimmo Di Carlo, che passeggia a Piacenza (3-0, gol di Bassoli e dell'ex Dubickas e autorete di Masetti) infilando la terza vittoria consecutiva che permette ai ramarri di staccare il Renate (1-1 a Trieste), secondo a -2. Rallentano anche Feralpisalò e Lecco, si rifà sotto il Novara, terzo in solitaria. È crisi per il Padova (due punti in quattro partite), prosegue la risalita della Juve Next Gen, mentre l'era ModestoVicenza parte bene grazie al 2-1 esterno nel derby con la Virtus Verona.

Nel girone C prosegue la corsa a parte delle prime tre: Catanzaro, Pescara e Crotone vincono (giallorossi al successo numero 11 in 13 gare, ma col Monterosi è solo 1-0 con gol del difensore Fazio) e restano raccolte in quattro punti. Alle loro spalle vincono Giugliano (1-0 ad Avellino al primo stop della gestione Rastelli), Juve Stabia e Gelbison, ma il gap resta di 11 punti. Prosegue la risalita del Foggia, rinfrancato dalla cura Gallo (2-0 a Monopoli, primo ko per Pancaro).