Serie A, cresce la rassegnazione ai vertici della Lega: il campionato potrebbe essere già finito

Alessandro Bitto
90min



Dato il numero dei contagi, cresce la rassegnazione in seno alla Lega ​Serie A sul proseguimento del campionato che potrebbe, così, ritenersi concluso.  

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio


Il campionato è fermo dallo scorso 9 marzo e non sembra vicina la data in cui si potrà ripartire. La Lega Serie A, da parte sua, sta studiando varie soluzioni per riuscire a concludere il campionato in corso, tra queste l'ipotesi play-off/play-out e quella di​ finire in piena estate dato che non ci saranno gli Europei. Questo perché non concludere il torneo e annullare la stagione porterebbe le perdite a oltre 700 milioni, secondo una stima fatta dal Corriere della Sera.

Tuttavia, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport nell'edizione odierna, con il passare dei giorni e con il numero di infetti tra i calciatori del campionato che sale sempre di più, cresce la rassegnazione ai vertici della Lega riguardo alla possibile continuazione. Nell'assemblea di venerdì, tenuta rigorosamente in video conferenza, infatti, sempre secondo il quotidiano romano, tutti i club si sono mostrati pessimisti sulla possibile conclusione del torneo e sempre più convinti che la Serie A 2019/2020, a meno di clamorosi cambi di scena, si sia chiusa con lo stop imposto dal Governo.



Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!



Potrebbe interessarti anche...