Serie A e Figc divise dalla politica, al lavoro per cambiare il decreto crescita sugli stranieri in Italia

·1 minuto per la lettura

Il calcio italiano si divide sulla proposta del mondo della politica. Il senatore del Partito Democratico, Tommaso Nannicini sta studiano un emendamento al Decreto crescita, la norma che defiscalizza del 50% le tasse per gli ingaggi degli atleti stranieri (o non residenti nel nostro Paese da almeno due anni) che arrivano o tornano in Italia.

Come? Facendo valere gli sgravi fiscali soltanto per chi ha uno stipendio superiore ai 2 milioni di euro lordi all'anno. Da una parte ci sono la Figc e l'Assocalciatori (favorevoli alla modifica), dall'altra la Lega Serie A: contrari 14 club su 20 del campionato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli