Serie A, Il Toro torna a vincere dopo il passo falso di Bologna. Samp, è buio pesto

Getty Images

È un toro che vuole riprendere da dove aveva lasciato, ovvero dalle due vittorie in campionato contro Udinese e Milan. La figuraccia di Bologna già dimenticata quindi dalla truppa di Ivan Juric, questa sera insolitamente calmo e pacato in panchina; di tutt’altro tenore la gara vissuta da Dejan Stankovic, i blucerchiati (questa sera in giallo) fanno fatica a creare geometrie e peccano di precisione quando vanno al tiro.

La partita. Toro che, senza punte di ruolo (Pellegri out, Sanabria in recupero siede in panchina), è costretto a giocare con il falso nueve e non da riferimenti in attacco alla difesa della Samp. Dopo una fase di studio il Torino perde Schuurs per infortunio, tradito dal terreno scivoloso del Grande Torino. I granata macinano gioco grazie al trio Vlasic, Radonjic, Vojvoda che continuano a tenere in apprensione la difesa blucerchiata. È proprio Radonjic a sfiorare il vantaggio al 24’ ma ci pensa Audero a deviare in angolo. Cinque minuti più tardi è sempre il serbo a scuotere la difesa e con un avvitamento in area infila la palla dove Audero non può arrivare. Toro in vantaggio. La Samp si scuote ma il tiro di Bereszynski finisce a lato di poco. Nella ripresa non cambiano gli equilibri: il Toro controlla agevolmente il gioco e i blucerchiati non pungono più di tanto. Al quarto d’ora della ripresa arriva il raddoppio: Vlasic apre a Radonjic che allarga su Vojvoda, traversone basso ancora per Vlasic, controllo e tiro, 2-0. Stankovic a questo punto gioca la carta Gabbiadini ma, al di là di qualche corner, Milinkovic-Savic è inoperoso.

Torino-Sampdoria 2-0

Torino (3-4-1-2): Milinkovic-Savic; Zima, Schuurs (pt 22′ Buongiorno), Rodriguez; Singo, Linetty, Ricci, Vojvoda; Miranchuk, Radonjic (st 43′ Seck); Vlasic (st 47′ Ilkhan). A disp. Berisha, Fiorenza, Djidji, Bayeye, Lazaro, Adopo, Garbett, Sanabria, Karamoh. All. Juric.

Sampdoria (3-5-2): Audero; Amione (st 38′ Murru), Murillo (st 25′ Ferrari), Colley; Bereszynski, Rincon (st 38′ Villar), Yepes (st 23′ Verre), Djuricic (st 23′ Gabbiadini), Augello; Montevago, Caputo. A disp.: Contini, Tantalocchi, Villar, Verre, Vieira, Gabbiadini, Ferrari, Quagliarella, Murru, Malagrida, Trimboli. All. Stankovic.

Arbitro: Massa di Imperia

Marcatori: pt 29′ Radonjic, st 14′ Vlasic

Ammoniti: pt 7′ Ricci (T), 20′ Amione, st 7′ Yepes, 35′ Colley