Serie A, Inter ancora sconfitta: Mourinho apre la crisi della sua ex

Quella contro la Roma doveva essere per l'Inter l'occasione di rialzare la testa dopo lo scivolone in Friuli, ma i nerazzurri, andati in vantaggio grazie a Dimarco, non hanno superato la prova.

Mourinho (squalificato) guida i suoi all'impresa con uno schieramento più abbottonato, che rinuncia ad Abraham, ma Dybala in versione 'finto' 9 saprà farsi valere siglando (ovviamente di sinistro) il pari che rimette a fine primo tempo i capitolini in carreggiata dopo il destro tutt'altro che trascendentale di Dimarco: nonostante la supremazia territoriale sciorinata nella ripresa, il cui lampo principale è la traversa colta su punizione da Calhanoglu, l'Inter crolla sotto il colpo di testa di Smalling, abile a sfruttare il calcio piazzato di Pellegrini.

La Roma stacca l'Inter di 4 lunghezze e resta nella scia del Napoli capolista, ora a +8 sulla banda Inzaghi.

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Acerbi, Bastoni (36' st Gosens); Dumfries (36' st Bellanova), Barella, Asllani (33' st Mkhitaryan), Calhanoglu (33' st Correa), Dimarco (43' st Carboni); Dzeko, Martinez. Allenatore: Inzaghi

Roma (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Celik, Cristante, Matic, Spinazzola; Pellegrini (36' st Camara), Zaniolo (41' st Belotti); Dybala (13' st Abraham). Allenatore: Mourinho (in panchina Foti)

Arbitro: Massa

Marcatori: 30' Dimarco (I), 39' Dybala (R), 30' st Smalling (R).

Ammoniti: Zaniolo (R), Mancini (R), Smalling (R), Asllani (I), Correa (I), Gosens (I), Barella (I).