Serie A, il Verona strapazza lo Spezia, pari e spettacolo a Marassi: si sblocca Quagliarella, primo gol in A per Beto

·1 minuto per la lettura

Alle 15 di questa prima domenica di ottobre, il programma della settima giornata di Serie A prevede due partite di media/bassa classifica: Verona-Spezia e Sampdoria-Udinese.

VERONA-SPEZIA - Il Verona di Tudor continua a correre. Al Bentegodi i gialloblù strapazzano uno spento Spezia, martoriato anche dagli infortuni, mai veramente in partita. Apre le marcature un’incornata su calcio d’angolo di Simeone, poi, sempre nel primo tempo, i veneti chiudono la pratica con due gol splendidi. Prima Faraoni incrocia al volo da posizione defilata, poi Caprari calcia a giro dal limite dell’area. Nella ripresa c’è spazio anche per il gol di Bessa in contropiede, con la collaborazione di Zoet, non perfetto. Nel finale Bastoni perde la testa e da una gomitata sullo stomaco a un avversario: rosso diretto.

VIDEO - Allegri: "Contro lo Spezia abbiamo vinto uno scontro salvezza"

A Marassi, invece la partita è molto più equilibrata con tantissimi colpi di scena. Apre le marcature Pereyra, ma dopo 9 minuti arriva il pareggio della Samp con lo sfortunato autogol di Stryger-Larsen, che vede il tiro di Candreva sbattere sulla traversa e poi colpirlo sullo stanco e rotolare in porta. A fine primo tempo, però, torna avanti l’Udinese con il primo gol in Serie A di Beto, arrivato in estate dalla Portimonense. NeL secondo tempo la ribalta la Samp con il rigore di Quagliarella e un eurogol di Candreva. Sigla il 3-3 finale Forestieri, che tocca a porta vuota dopo un colpo di testa di Nuytinck.

VIDEO - Allegri: "I litigi sono normali in spogliatoio"

   

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli