Serie A, Milan Spezia: i rossoneri falliscono clamorosamente

·3 minuto per la lettura
Serie A Milan Spezia
Serie A Milan Spezia

Quella tra Milan e Spezia allo stadio di San Siro è stata una partita chiave. I rossoneri hanno avuto l’occasione di compiere un importante sorpasso valevole per il primo posto in classifica, ma così non è stato. I rossoneri sono stati sconfitti con il risultato di 1-2. Gol di Leao (45’+1′) per il Milan e Kevin Agudelo al 64esimo e Emmanuel Gyasi al 90’+6′ per lo Spezia.

Serie A Milan Spezia, la formazione ufficiale

Queste sono le due rose che sono scese in campo al primo minuto a San Siro:

  • Milan (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Kalulu, Gabbia, Theo Hernandez; Krunic, Bakayoko; Saelemaekers, Brahim Diaz, Leao; Ibrahimovic.

  • Spezia (4-4-1-1): Provedel; Amian, Erlic, Nikolaou ,Reca; Bastoni, Kiwior, Gyasi, Maggiore; Verde; Manaj.

Serie A Milan Spezia, il clamoroso errore dell’arbitro Serra

Il match tra Milan e Spezia è stato tutt’altro che scontato. I rossoneri che hanno avuto tra le mani la preziosa possibilità di raggiungere il primo posto nella classifica di serie A hanno mancato tre preziosi punti in un match dove abbiamo visto di tutto soprattutto una volta passati i 90 minuti di gioco. Il primo a segnare è stato proprio il Milan grazie ad una rete di Leao che ha trovato il vantaggio al 46′ dopo il calcio di rigore sbagliato da Hernandez.

Nel secondo tempo abbiamo visto una partita in sostanziale equilibrio dove nessuna delle due squadre si è risparmiata. Al 92esimo gli spettatori hanno assistito ad un episodio clamorosissimo e destinato a far discutere. L’arbitro Serra ha infatti commesso un errore tecnico che per i rossoneri si è rivelato pesante ai fini del risultato. Il direttore di gara aveva fischiato un fallo su Rebic. Non si era tuttavia accorto della rete fatta da Messias che ha superato la porta difesa da Provedel appena dopo il fischio. Ciò ha portato a immediate proteste da parte dei rossoneri. Da lì il resto è Storia: lo Spezia suggella la vittoria finale con il gol di Gyasi poco dopo.

Serie A Milan Spezia, come finisce Bologna-Napoli

Nel frattempo in contemporanea si è giocato anche Bologna-Napoli. In questo secondo match a trionfare sono stati i partenopei grazie ad una doppietta di Lozano. Grande soddisfazione del tecnico Spalletti che ai microfoni di DAZN commentando l’esito della partita ha dichiarato: “Saremo felici quando renderemo felici quelli che ci vogliono bene, in quel momento saremo persone importanti. Sbagliamo troppi palloni facili e dipende da noi. Fino a questo momento abbiamo lasciato punti per strada che sono difficili da recuperare. Si può anche non perdere nonostante le assenze. Abbiamo perso partite che diventano complicate per la nostra classifica, le squadre davanti vanno forte ma bisogna arrivare tra le prime quattro, abbiamo le qualità per poterlo fare”.

Serie A Milan Spezia, il resoconto di Fiorentina-Genoa

La terza partita della serata di lunedì 17 gennaio l’abbiamo assistita al Franchi di Firenze dove i Viola hanno affrontato in casa il Genoa. Il risultato a dir poco schiacciante, ci racconta un match che si è evoluto a senso unico per la squadra di casa che ha segnato ben 6 reti agli avversari. Ad aprire le danze è stato Odriozola che al 15esimo ha segnato il gol del vantaggio grazie ad una rete nata da un’azione di Vlahovic. Al 34′ esimo è invece Bonaventura che suggella ulteriormente il risultato con il gol del 2-0, mentre la rete del 3-0 è arrivata al 42′ con Biraghi che segna con calcio di punizione. Quest’ultimo raddoppierà anche al 69′ anche qui con una punizione che si è rivelata micidiale. Al 51esimo è invece Vlahovic che segna regalando il gol del 5-0 dopo il calcio di rigore sbagliato nel primo frangente della partita. Al 77’esimo arriva infine la sentenza finale con Torreira che colpisce di testa. Non ci sono infine recuperi e la partita finisce al 90′.

LEGGI ANCHE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli