Serie A, Juve ok a Parma: buona la prima

webinfo@adnkronos.com
Adnkronos

Un gol di Chiellini permette alla Juve di vincere 1-0 sul campo del Parma e di conquistare 3 punti nel match che apre il campionato 2019-2020. al Tardini, senza Sarri in panchina, i campioni d'Italia si impongono con merito: diverse occasioni, un gol annullato a Ronaldo per un offside millimetrico e pochi rischi per la porta di Szczesny. 

LA PARTITA - La Juve si fa viva dopo 4 minuti con l'assolo di Douglas Costa, che si accentra da destra e cerca la porta: il sinistro del brasiliano finisce largo di poco. Al 6' va al tiro Ronaldo, dopo uno scambio con Higuain, ma anche la mira del portoghese è imprecisa. I campioni d'Italia gestiscono il possesso del pallone in attesa di trovare spazio nel muro emiliano. Al 12' Khedira pennella un cross dalla trequarti, Ronaldo è puntuale all'incornata ma il pallone supera la traversa. Sul ribaltamento di fronte, alla prima sortita offensiva, il Parma spaventa la Vecchia Signora. Gervinho scappa a sinistra e serve Inglese, la girata è respinta da Szczesny. 

I padroni di casa prendono coraggio e guadagnano campo. La Juve rischia in un paio di occasioni ma al 21' colpisce. Su azione da calcio d'angolo, Alex Sandro cerca il jolly da fuori area. Sul pallone piomba Chiellini, che azzecca la deviazione da pochi metri: 0-1. Il Parma incassa il colpo e cerca di rialzare la testa, affidandosi soprattutto alle iniziative di Inglese. I bianconeri concedono campo alle ripartenze ducali e il match rimane gradevole. Al 29' i campioni d'Italia creano l'azione più bella della prima mezz'ora: la combinazione in velocità porta Ronaldo al tiro, il diagonale del portoghese sfiora il palo. CR7 non sbaglia al 34', quando corona il contropiede condotto da Douglas Costa: il gol, però, è vanificato dal millimetrico fuorigioco segnalato dal Var. 

Il Parma inizia la ripresa alzando il pressing e la Juve soffre di più per impostare l'azione partendo dalla ripresa e si gioca soprattutto nella metà campo degli ospiti. Quando i bianconeri si accendono, però, si rendono pericolosi. Al 59' Douglas Costa semina il panico sulla fascia destra e offre un pallone invitante a Ronaldo, che da 10 metri spedisce alto. Al 65' il lusitano fa tutto da solo, sinistro potente da 25 metri ma Sepe è attento e rimedia in due tempi. Nel finale, complice il caldo, le energie scarseggiano. I campioni d'Italia pensano soprattutto a gestire, il Parma prova l'ultimo assalto e al 92' spaventa Szczesny con un bolide di Hernani: la punizione è larga, finisce 1-0. 

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...