In Serie A si segnano tanti gol: addio alle difese d'acciaio? Questo trend continuerà o sarà solo momentaneo?

Niccolò Mariotto
·1 minuto per la lettura

142 gol, è questo l'incredibile numero di gol messi a segno nelle prime 4 giornate di Serie A dalle 20 squadre di massima serie. Lo scorso anno a questo punto della stagione i gol realizzati erano 123, la situazione è decisamente mutata: ma a cosa si deve questa impennata nelle realizzazioni? Il trend si confermerà anche nelle prossime giornate o è solo una fase passeggera?

Jonathan Moscrop/Getty Images
Jonathan Moscrop/Getty Images

Difficile dirlo con certezza. Una delle possibili cause è legata al fatto che siamo appena ad inizio della stagione e che i meccanismi difensivi delle squadre non sono ancora oliati al meglio (ancor di più se i club in estate hanno rinnovato i rispettivi reparti arretrati e i nuovi acquisti non si sono inseriti ancora nel migliore dei modi). Se poi si tiene conto anche del fatto che dalla fine della scorsa Serie A e l'inizio dell'attuale sono passate poche settimane appena la situazione si fa molto più chiara: per poter oliare i meccanismi serve tempo e tanto lavoro sul campo, cose che quest'estate sono mancate.

Gabriele Maltinti/Getty Images
Gabriele Maltinti/Getty Images

Un'altra possibile spiegazione è legata alla progressiva mutazione delle strategie e tendenze tattiche del nostro campionato. La Serie A è per tradizione il campionato più difensivo e tattico tra tutti quelli esistenti con diverse squadre che fondano la loro filosofia di gioco per lo più su aspetti difensivi che offensivi ma è possibile che questa tendenza stia scemando e che le squadre si stiano mano a mano adattando a quelle che sono le tendenze nel resto del mondo e ad un calcio più aperto, spettacolare e offensivo.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.