Settebello Atalanta, Lecce travolto

webinfo@adnkronos.com
Adnkronos

L'Atalanta travolge il Lecce al Via del Mare, in una delle poche partite della 26esima giornata di Serie A non rinviata per l'emergenza Coronavirus. La squadra di Gasperini si impone 7-2 su quella di Liverani che aveva inizialmente recuperato i primi due gol subiti prima dell'intervallo, arrivando sul momentaneo 2-2, per poi però subire altre cinque reti ad inizio ripresa. Protagonista della sfida Duvan Zapata autore di una tripletta. L'Atalanta sale così a 48 punti in classifica mentre il Lecce resta a 25. Liverani in avvio schiera il 4-3-2-1 con Lapadula punta unica con Saponara e Mancosu a supporto. Gasperini risponde col 3-4-1-2 con Gomez dietro Ilicic e Zapata in attacco. Emergenza in difesa senza Toloi e Djimsiti: giocano de Roon, Caldara e Palomino. 

Atalanta pericolosa già al 13' con Zapata che serve Ilicic che calcia male sottoporta. Poco dopo Majer salva sulla linea su una deviazione col petto di Palomino dopo un corner. Al 17' Atalanta in vantaggio: angolo e clamoroso colpo di testa di Donati che insacca nella sua porta con un incredibile autogol. La squadra di Gasperini continua a spingere, ci prova prima Ilicic ma Gabriel in tuffo salva in angolo e poi è Zapata a raddoppiare: al 22' angolo di Ilicic e Zapata di testa anticipa Rossettini e insacca per il 2-0. Il Lecce sembra in balia degli avversari, con Gomez e Ilicic che vanno vicino al tris. Ma al 29' un gran destro a giro di Saponara dopo un'azione nata per caso riapre la sfida che il Lecce al 39' pareggia: Saponara a sinistra riconquista palla e poi serve fuori area Donati che col destro calcia benissimo e infila Gollini, per il 2-2 riscattando l'autorete.  

Ad inizio ripresa l'Atalanta entra in campo con un piglio diverso e per il Lecce sono dolori: al 47' Ilicic in area serve Gomez che tira, Gabriel respinge, ma Ilicic controlla col destro e poi insacca col sinistro a porta vuota per il 3-2. Passano due minuti e Pasalic si divora il 4-2. Ilicic serve Hateboer, cross perfetto per Pasalic che calcia clamorosamente a lato con la porta davanti a sé.  

La squadra di Liverani accusa il colpo e al 54' subisce ancora: palla di Ilicic a destra per Pasalic che crossa basso e Zapata in spaccata insacca la rete del 4-2. La formazione bergamasca non si ferma e al 62' trova ancora la via della rete: numero di Ilicic, palla a Gomez che la ridà allo sloveno che la gira e Zapata si avventa e realizza la personale tripletta che vale il 5-2. Il Lecce prova a rialzare la testa con Lapadula ma il sinistro è debole e Gollini blocca. All'87' Atalanta ancora in gol. Muriel, entrato da poco, scatta in contropiede e da solo davanti al portiere prende il palo ma poi riprende il pallone e ribadisce in gol per il 6-2, confermato dopo il check del Var per sospetto offside. La squadra di Gasperini non si ferma e al 91' conclude con la settima rete grazie ad un gran sinistro da fuori di Malinovskyi. 

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...