Si finge malato su Facebook e "spilla" 18mila euro all'amica


Aveva stretto amicizia su Facebook con una donna, alla quale aveva detto di essere gravemente malato, riuscendo a convincerla a inviargli 18mila euro per le cure.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Sono stati i carabinieri della Tenenza di Dueville, in provincia di Vicenza, a scoprire che non c'era alcuna malattia e che si trattava in realtà di una grande truffa. Il suo autore, 50 anni e residente nel lucchese, è stato così denunciato alla Procura di Lucca.



La chat con la vittima sul social network è iniziata nel 2018. Alla nuova "amica", una donna residente a Caldogno, nel vicentino, aveva detto di essere un dipendente del Monopolio di Stato e di essersi ammalato ai polmoni con necessità di cure mediche continue ma, purtroppo, molto costose.

Approfittando quindi della buona fede dell'utente, avrebbe iniziato a chiederle vari versamenti di denaro tramite PostePay per provvedere alle cure, con la promessa di restituirli al più presto. Con il passare del tempo, l'uomo è riuscito ad accumulare ben 18mila euro, senza mai restituirli ma, soprattutto, senza mai utilizzarli per l'acquisto delle medicine. La donna si è quindi rivolta ai carabinieri, che hanno scoperto così la verità sulla vicenda.


Potrebbe interessarti anche...