Si infiamma la lotta per il terzo posto: domenica Lazio-Napoli, l'Atalanta osserva

Alla fine il grande ritorno di Higuain a Napoli non è stato per nulla grande. Partita mediocre per l'attaccante argentino, che come tutta la Juventus non è riuscita ad impensierire seriamente la formazione azzurra. 1-1 al San Paolo, con capitan Hamsik che ha risposto al goal iniziale di Khedira. Un buon bunto per i bianconeri, meno per i partenopei.

Certo, un punto contro la Juventus non è mai da buttare, ma un po' di rammarico al Napoli rimane, considerando la percentuale del possesso palla e la mole di occasioni avute. Un pareggio che riporta in corsa Champions diverse squadra, a cominciare dalla Lazio: prossima avversaria di Mertens e compagni.

Il 31esimo sarà un turno infuocato in seguito ai risultati di questo weekend: la Lazio ha espugnato il campo del Sassuolo, l'Atalanta ha surclassato il Genoa ed entrambe sono a pochi passi dal Napoli. La sfida dell'Olimpico prevista domenica prossima potrebbe chiudere nuovamente la corsa al terzo posto o riaprirla a livelli elevatissimi.

Se la Roma blinda il secondo posto e va all'assalto della Juventus ora a sei punti di distanza, il Napoli vede la Lazio ad appena quattro lunghezze, mentre la sorpresa Atalanta si trova a sei meno dei campani. Su Lazio-Napoli influirà sicuramente il ritorno delle semifinali di Coppa Italia: due sfide complicate per aspetti diversi, pronte a trascinare il peso della delusione o dell'entusiasmo.

Papu Gomez Genoa Atalanta Serie A

Grossa chance di fare la storia per l'Atalanta, che ospiterà tra le mura amiche il Sassuolo e tiferà Lazio nel match dell'Olimpico: Milan e Fiorentina appaiono tagliate fuori, mentre l'Inter è l'incognita che potrebbe inserirsi nella corsa al terzo posto grazie all'entusiasmo degli ultimi mesi.

Molto per i nerazzurri dipenderà dalla gara di lunedì sera contro la Sampdoria: tre punti obbligatori per rosicchiare punti al Napoli e sperare in un pareggio all'Olimpico nel prossimo turno, che vedrà l'Inter ospite di un Crotone per nulla rassegnato alla retrocessione e reduce dall'impresa di Verona.

Se da una parte dunque il Napoli avrebbe probabilmente pensato di firmare per un pari contro la Juventus, dall'altra parte le vittorie di Lazio e Atalanta riportano il terzo posto alla portata di tutti. Non ci sarà tempo per pensare, considerando la sfida di Coppa alla Juventus e il posticipo contro i biancocelesti: una nuova cinque-giorni di fuoco, chi si ferma è perduto.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità