Si lamenta della gente senza mascherina in metro: attrice minacciata a Londra

Primo Piano
·2 minuto per la lettura

Sta facendo il giro del web il video di una donna che viene inseguita e minacciata da uomo, adirato perché lei si è lamentata della gente che non indossava la mascherina sulla metropolitana. È successo a Londra, e la protagonista, è Corinne Priest, attrice nel West End di Londra (la zona dei teatri), che ha riportato la vicenda sul suo profilo Twitter.

Parlando al telefono con la madre in metro, la donna aveva contestato a voce alta il fatto che diverse persone non indossassero la mascherina, obbligatoria nei luoghi chiusi. Una volta scesa, si è accorta che un uomo la stava inseguendo. Questi, convinto che poco prima l'invettiva fosse rivolta a lui, l'ha raggiunta e ha iniziato a minacciarla, intimandole di scusarsi. Per non peggiorare la situazione, Corinne ha accettato di chiedergli scusa, aggiungendo anche che le sue parole non erano dirette all'uomo, ma al contesto generale.

Nonostante i toni accesi della conversazione, per fortuna, non ci sono state conseguenze. L'attrice è riuscita ad avere sangue freddo e a gestire la rabbia dell'uomo che l'aveva seguita, e allo stesso tempo a filmare l'accaduto. Una volta postato sui social, in segno di avvertimento per le altre donne, il video è diventato virale. La protagonista ha ricevuto diversi messaggi di solidarietà e vicinanza, oltre che di stima per aver fronteggiato con coraggio una situazione così delicata.

GUARDA ANCHE: Regno Unito, prima uscita in mascherina per la regina