Si rafforza l'asse Juve-Napoli, Agnelli e De Laurentiis alla Lega: 'Per noi la trattativa coi fondi finisce qui'

·1 minuto per la lettura

La Lega Serie A annunciava non più tardi di qualche ora la volontà di proseguire la trattativa col Consorzio dei fondi CVC-Advent-FSI per negoziare l'ultima migliore proposta da sottoporre all'attenzione delle Società e a stretto giro di posta è arrivata la dura presa di posizione di Juventus e Napoli, che hanno in Andrea Agnelli e Aurelio De Laurentiis due componenti della commissione designata per trattare. Secondo quanto riferisce un'agenzia Ansa, i due club si sono dichiarati indisponibili a portare avanti la trattativa e in particolare si fa sapere che, nel corso dell'assemblea in videoconferenza di oggi, Agnelli aveva manifestato questa posizione chiarendo che considera “il lavoro della commissione istituita per trattare con i fondi concluso a febbraio”.

NUOVA ALLEANZA - Un episodio che certifica una volta di più il nuovo asse politico in Lega nato tra Juventus e Napoli, protagoniste nei giorni scorsi anche della discussa e discutibile decisione della Lega di far slittare al prossimo 7 aprile il recupero della terza giornata di campionato fissata inizialmente per domani, scelta che ha scatenato la furia della Roma e le accuse di aver condizionato la corsa alla qualificazione per la prossima Champions League.