Si riapre la lotta salvezza: il Crotone sogna, -3 dall'Empoli

Se esiste ancora una lotta salvezza in Serie A, il merito è del Crotone che oggi ha scritto la storia battendo 2-1 l'Inter allo Stadio Scida.

Fino a qualche settimana fa i calabresi sembravano totalmente spacciati, ma ora la squadra di Nicola e a -3 dal quart'ultimo posto occupato dall'Empoli.

Merito delle due vittorie consecutive che hanno permesso al Crotone di rosicchiare cinque punti all'Empoli nelle ultime due giornate di campionato.

A sette giornate dalla fine la corsa alla salvezza è decisamente aperta e inoltre il Crotone è anche in vantaggio negli scontri diretti con l'Empoli (sconfitta per 2-1 all'andata e vittoria per 4-1 al ritorno).

Ai microfoni di 'Premium Sport', Nicola si mostra fiducioso: "Abbiamo un calendario difficile ma vogliamo tenere questo sogno in fondo al cuore. Senza chiacchiere, come abbiamo fatto oggi, dimostrare di essere competitivi. Dovremo fare sempre qualcosa di straordinario da qui alla fine".

Salvezza PS

L'allenatore del club calabrese ha spiegato il suo atteggiamento a bordo campo: "Il goal di Falcinelli non l'ho visto perché ero andato a prendere delle caramelle per la gola. Avevo una pausa più lunga. La mia espulsione? Nell'ultimo periodo è la seconda volta, ma chi ha assistito alla dinamica non può dire che io sia stato maleducato. Ho detto che per me era fallo l'intervento a piedi uniti. Sono un po' focoso e magari non rispetto l'area tecnica, ma non sono offensivo".

Sembrano invece terminate le speranze per Palermo e Pescara, lontani rispettivamente otto e nove punti dalla salvezza.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità