Sia Lopetegui che Simeone: Milan, Spagna ed Atletico Madrid insidiano Suso

Nel Milan ci sono Calabria, Pasalic e Deulofeu dal primo minuto, ospiti con Jajalo e Chochev interni di centrocampo. Panchina per Mati Fernandez.

Nonostante Montella catechizzi la squadra, cercando di tenerla concentrata solamente sul campionato, dove c'è da conquistare la qualificazione in Europa League, è chiaro che in casa Milan l'attenzione massima sia sulla questione societaria.

Questa situazione, al contempo, ha come cartina di tornasole l'aver trascurato altri aspetti, in primis quelli riguardanti il futuro di coloro che dovranno rappresentare lo zoccolo duro della squadra in futuro. L'unico prolungamento avvenuto fino a questo momento è stato quello di Bonaventura.

Ad aspettare un segnale dalla società (oltre che Donnarumma, ma Raiola ha più volte fatto sapere che se ne parlerà dopo il closing), è lo spagnolo Suso, il cui accordo ha scadenza nel giugno del 2019.

Data la sua ottima stagione, non fosse stato bloccato dal problema muscolare che lo costringerà a rientrare solamente il prossimo 2 aprile contro il Pescara, l'ex Liverpool avrebbe ritrovato, insieme a Deulofeu, la chiamata da parte della nazionale spagnola di Lopetegui.

Il ragazzo ha più volte fatto sapere di vedere il suo futuro vestito ancora di rossonero. Secondo quanto riportato dall'edizione odierna del Corriere dello Sport il Diavolo deve però fare molta attenzione a non temporeggiare eccessivamente.

Su Suso hanno messo gli occhi la Juventus ma soprattutto l'Atletico Madrid del Cholo Simeone. Timido, ma comunque presente, anche l'interesse del Tottenham. Segno che non solo le Furie Rosse si sono accorte di lui...

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità