Sicurezza allo stadio? Tottenham non transige: finti controlli, steward licenziato

Al Tottenham i controlli di sicurezza sui tifosi che entrano allo stadio vengono presi sul serio e uno steward è stato licenziato per controlli finti.

Negli stadi inglesi il tifo dagli spalti è sempre molto caldo, pur non prevedendo l'utilizzo di bandiere, striscioni, fumogeni o petardi, come invece accade in Italia, e tutto parte dai controlli fuori dallo stadio che devono essere giustamente severi.

Lo sa bene uno steward del Tottenham che sabato, forse in una giornata in cui aveva poca voglia di svolgere al meglio il proprio lavoro, è stato filmato mentre davanti al White Hart Lane, in occasione della partita col Bournemouth, effettuava delle perquisizioni personali fin troppo 'leggere'. In sostanza, lo steward incriminato faceva finta di perquisire i tifosi, facendoli passare senza effettuare i dovuti controlli.

Qualcosa che di certo stona quanto a sicurezza negli stadi, soprattutto dopo quanto accaduto mercoledì scorso a Dortmund, con l'attentato che ha colpito il pullman del Borussia prima del match di Champions League. Un tifoso ha filmato il tutto con lo smartphone, postando poi il video su Twitter, taggando anche il Tottenham, e l'ironico commento: "Alzando l'asticella della sicurezza dopo una settimana terribile".

La risposta del Tottenham non si è fatta attendere e rispondendo al tweet ha ringraziato il tifoso per la segnalazione e fatto sapere di aver di fatto licenziato lo steward incriminato.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità