Simeone a rischio squalifica: "Figlio di p......" all'arbitro?

L'Inter vuole un top manager, pronto l'assalto a Simeone o Conte: sul piatto un ingaggio da 15 milioni di euro all'anno. Spalletti è il piano B.

Diego Simeone è il sogno proibito dell'Inter per la prossima stagione, quella che potrebbe segnare il suo ritorno a Milano dopo la parentesi da calciatore, qualora decidesse di sposare il progetto dei nerazzurri che hanno voglia di riscattarsi da un'ennesima stagione deludente.

Intanto 'El Cholo' pensa al presente che vede il suo Atletico Madrid in semifinale di Champions League dove affronterà i cugini del Real nella riedizione della finale dello scorso anno quando furono i 'Blancos' a trionfare dopo la lotteria dei calci di rigore.

La Liga è invece ormai sfumata per i 'Colchoneros', reduci dall'inatteso stop interno contro il Villarreal che ha espugnato il 'Vicente Calderon' grazie ad una rete realizzata nel finale di gara dall'ex Sampdoria, Roberto Soriano.

Un risultato che non è andato giù a Simeone, il quale si sarebbe fatto prendere dalla foga: secondo quanto riportato da 'Cadena Cope', avrebbe dato del "figlio di p......" all'arbitro Iglesias ed ai suoi assistenti per non aver dato un lauto recupero.

Inoltre il referto dell'arbitro spagnola recita che "Simeone, una volta terminato l'incontro, si è diretto verso il primo assistente appoggiando entrambe le mani da dietro sulle spalle, rivendicando la necessità di un recupero più ampio per la partita".

Qualora tutto venisse confermato, il tecnico argentino rischierebbe una squalifica di ben 4 turni. Secondo quanto riportato da 'AS' però, l'Atletico Madrid non sembra destare preoccupazione a riguardo e conta di avere a disposizione Simeone anche nei prossimi incontri.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità