Sirene di mercato per Smalling: la risposta del centrale della Roma al pressing dell'Everton

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Con José Mourinho che nella prossima stagione siederà sulla panchina della Roma, il futuro in giallorosso per Chris Smalling potrebbe essere in fortissimo dubbio. A riportarlo è il Corriere dello Sport.

Chris Smalling | Insidefoto/Getty Images
Chris Smalling | Insidefoto/Getty Images

Il pessimo rapporto tra il centrale inglese e lo Special One ai tempi in cui i 2 si trovavano al Manchester United potrebbe aprire a nuovi suggestivi scenari di mercato: Smalling è richiestissimo in Inghilterra, il suo profilo è molto spesso accostato alle squadre di Premier League ed alla luce di questo non è affatto da escludere la possibilità di un suo ritorno in patria.

A questo riguardo, negli ultimi giorni si sono diffusi alcuni rumors in merito al presunto interesse da parte dell'Everton nei suoi confronti: stando alle notizie in arrivo da Oltremanica tuttavia, Smalling non ha alcuna intenzione di dire sì ai Toffees: già qualche stagione fa disse no al trasferimento ed anche questa volta pare intenzionato a rifiutare.

José Mourinho | Pool/Getty Images
José Mourinho | Pool/Getty Images

Staremo a vedere che ne sarà di Smalling il prossimo anno. Intanto una cosa è certa: il futuro del centrale della Roma non sarà sicuramente con la maglia dell'Everton. Il resto invece è ancora tutto da vedere.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di mercato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli