Skriniar, ritorno in campo e gol con l'Inter per non pensare al mercato. Il PSG intanto gli fa posto

"Skriniar è fortissimo e non necessariamente va messo sul mercato, c'è stata una richiesta e tutto sarà valutato ma i tifosi devono stare tranquilli perché la squadra sarà sempre competitiva, nel rispetto della loro fiducia”. Parola di Beppe Marotta, che nonostante una situazione delicatissima sul mercato dei difensori non si è mostrato preoccupato. Lo stesso difensore, dopo quasi due mesi tra vacanze e riabilitazione post infortunio patito in Nazionale il 6 giugno, è rientrato a disposizione di Inzaghi e ha timbrato il cartellino nell'allenamento congiunto andato in scena oggi tra Inter e Pro Sesto.

ULTIMO? - Che possa essere l'ultimo gol in maglia nerazzurra? Le parole di Marotta non possono lasciare tranquilli, e ultimamente il PSG (che nel frattempo ha accolto Mukiele) ha messo sul mercato ben due difensori, Kimpembe e Kehrer (LEGGI), che il Siviglia sta valutando come rimpiazzo per Koundé. Da scartare l'ipotesi, già ventilata a giugno, di uno scambio con conguaglio che porterebbe Kehrer a Milano. Paolo Busardò, l'intermediario che ha chiuso le operazioni Bellanova e ancora prima Gosens, e che avrebbe chiuso pure per Bremer se ci fossero state le liquidità per procedere, è al lavoro anche sul fronte Skriniar insieme ad Antero Henrique, uomo di fiducia del dirigente del Psg Campos.

PUZZLE - Il rompicapo in casa Inter ora è davvero complesso: la cessione di Lazaro al Torino in prestito con diritto di riscatto rischia solo di rinviare alla prossima estate un problema ricorrente, mentre se non arriverà la proposta che in Viale della Liberazione stanno aspettando quasi da due mesi tutta la strategia andrà ripensata con conseguente proposta di rinnovo di contratto (2023 ad oggi) allo slovacco, che altrimenti fra meno di un anno andrà in regime di scadenza e ridurrà drasticamente i già complessi margini di manovra dei nerazzurri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli