Slavia Praga-Inter 1-3. Fanno tutto Lukaku e Lautaro: qualificazione apertissima

Omar Abo Arab

L'Inter schianta 3-1 lo Slavia Praga nella penultima giornata della fase a gironi di Champions League. Lukaku e Lautaro rubano la scena, per la qualificazione serve battere il Barcellona.


Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio
FBL-EUR-C1-SLAVIA PRAGUE-INTER
FBL-EUR-C1-SLAVIA PRAGUE-INTER


Lo Slavia Praga parte meglio, ma il primo tiro in porta se lo costruiscono i nerazzurri: è il 10' quando Lautaro Martinez non inquadra la porta con un mancino di prima intenzione su un bel suggerimento di Borja Valero. Il copione riprende con i nerazzurri che aspettano e ripartono, fino al 19', quando arriva il gol del vantaggio.

E', come sempre ormai, Lautaro Martinez a firmare lo 0-1: grande azione di Lukaku che protegge il pallone da tre difensori avversari prima di servire l'argentino, che di controbalzo non perdona. Lo Slavia Praga però non ci sta e si rende pericoloso prima con il colpo di testa di Frydrych, alto di poco, così come la conclusione di Stanciu.

Al 35' accade l'imponderabile. Lautaro recupera un gran pallone e ricambia il favore a Lukaku, che insacca il pallone dello 0-2. La partita sembra chiusa, ma il Var richiama l'arbitro Marciniak: c'era un fallo in area di de Vrij su Olayinka. Gol annullato e rigore per lo Slavia Praga, realizzato da Soucek, al 37' è 1-1. Prima del duplice fischio resta un contropiede sprecato da Candreva che fa arrabbiare, e non poco, mister Conte.

Nella ripresa Godin sbaglia un'apertura che poteva mandare in porta Lautaro, poi bella azione in slalom di Brozovic che però manda alto sopra la traversa. Al 62' è attentissimo Handanovic a mettere in corner un tiro di Masopust impennato da una deviazione. 2' dopo Candreva si auto lancia prima di servire al centro Lukaku, ma il colpo di testa del belga si infrange sulla traversa. Brozovic sfiora l'eurogol al 67', ancora la traversa a dire di no. Al 72' palla sanguinosa persa da Borja Valero, Masopust si addormenta e calcia addosso ad Handanovic da pochi metri. La partita si infiamma e sul ribaltamento di fronte è Lautaro a calciare fuori di poco. Al 74' Lautaro spreca in ripartenza chiudendo troppo la conclusione a pochi passi da Kolar.


All'82' l'Inter si porta in vantaggio: clamoroso scivolone di Frydrych al centro della difesa che lancia Lukaku, il belga si lancia e supera Kolar, depositando di rabbia in rete per l'1-2 e il primo gol stagionale in Champions. Subito dopo Soucek sbaglia da zero metri calciando fuori sugli sviluppi di un corner.

All'88' l'Inter mette in ghiaccio il match con il solito Lautaro Martinez, che al volo realizza il 3-1 su un clamoroso assist d'esterno di Lukaku. Nel finale c'è tempo per il gol dell'1-4 di Lukaku, annullato dal Var per fuorigioco.

90min sbarca su Telegram : iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A .

Potrebbe interessarti anche...