Smalling valutato da Mourinho in ritiro: se non darà garanzie fisiche finirà sul mercato

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Il sipario sulla nuova Roma di José Mourinho si alzerà il 6 luglio, quando è in programma l'inizio del ritiro. In attesa di quella data, in casa giallorossa restano da definire alcune situazioni spinose, come quella di Chris Smalling, che nell'ultimo anno conta più le partite saltate per infortunio che disputate visti i numerosi problemi muscolari e quelli al ginocchio.

Chris Smalling | Jonathan Moscrop/Getty Images
Chris Smalling | Jonathan Moscrop/Getty Images

Mou lo valuterà in ritiro, con i primi giorni a Trigoria che saranno dunque decisivi per valutare l'affidabilità dell'esperto difensore inglese dal punto di vista fisico. Secondo TMW, infatti, "Mourinho valuterà le risposte sul campo di Chris sperando di trovare in casa il centrale dominante che sempre ha avuto nelle sue squadre dall’Inter in poi".

In caso contrario, però, Smalling verrà messo sul mercato, con una cessione che arriverebbe solo nel caso in cui dovesse arrivare l’irrinunciabile offerta di una big. Il centrale piace all'Everton, ma non ci sarebbe il gradimento del giocatore. L'obiettivo della proprietà giallorossa è comunque quello di evitare una minusvalenza dato che per i vari Santon, Nzonzi e Fazio resta percorribile la strada di una rescissione contrattuale che alleggerirebbe il monte ingaggi, ma non porterebbe soldi freschi in cassa.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli