Sofia Goggia: "Se è il piano di Dio lo accetto". Il messaggio social della sciatrice

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Sofia Goggia (Instagram)
Sofia Goggia (Instagram)

Sofia Goggia ci ha creduto fino all'ultimo ma poi ha accettato il suo destino, con coraggio: “Se questo è il piano che Dio ha pensato per me, altro non posso fare che spalancare le braccia, accoglierlo e abbracciarlo. E andare avanti”. Questo è il messaggio sui social network di Sofia Gioggia, sciatrice campionessa olimpica di discesa libera, che ha commentato la caduta che le è costata la lesione del crociato e la piccola frattura del perone.

Le sue parole hanno creato divisioni sui social, tra chi ha apprezzato il riferimento a Dio e alla sua volontà e chi ne ha criticato il "fatalismo". La caduta è sopraggiunta dopo che Sofia Goggia si era ripresa da un altro terribile infortunio occorsole in pista a Cortina, una caduta che le impedirà di partecipare alle prossime Olimpiadi invernali.

In seguito all'infortunio di Goggia, adesso, sarà Michela Moioli la portabandiera dell'Italia ai Giochi invernali di Pechino, dal 4 al 20 febbraio. Lo ha deciso il presidente del Coni, Giovanni Malagò.

Malagò ha deciso il cambio di alfiere dopo averne parlato con Sofia Goggia e col Presidente della Federazione Italiana Sport Invernali, Flavio Roda, in seguito al percorso di riabilitazione previsto per la campionessa olimpica di discesa libera che si è infortunata domenica scorsa a Cortina.

Lo scorso 23 dicembre Goggia aveva ricevuto dalle mani del presidente della Repubblica Sergio Mattarella il tricolore per la cerimonia dei Giochi invernali.

GUARDA ANCHE IL VIDEO - Sofia Goggia rivolge emozionanti parole a Mattarella: “Grazie di avermi spronato a non mollare”

Le Olimpiadi invernali inizieranno ufficialmente a Pechino il prossimo 4 febbraio. Anche se il primo appuntamento in Cina che l'attenderebbe sarebbe per il 15 febbraio, con la discesa femminile, per Sofia Goggia non c'è tempo per rientrare dal "Trauma distorsivo al ginocchio sinistro, con una lesione parziale del legamento crociato" che l'aveva tormentata già nel 2013.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli