Solo marcatura a zona, in Abruzzo ecco il calcio post-Covid

webinfo@adnkronos.com
Adnkronos

Niente scivolate e solo marcature a zona. La regione Abruzzo 'riscrive' le regole di calcio e calcetto in vista della riapertura dei circoli sportivi. Sul sito della regione è stato pubblicato il Protocollo di sicurezza per i centri e circoli sportivi che prevede, tra l'altro, le "modalità di gioco per il Calcio e per la Pallacanestro". Si parte con il divieto di "sputare o starnutire a terra, bensì sarà possibile farlo in un fazzoletto" e si prosegue con il no al "recupero fisico da seduti o sdraiati nell’area di gioco". "E' consentito il tocco del pallone con le mani solo ed esclusivamente se muniti di guanti", si legge. Quindi, niente pallacanestro a mani nude. "I portieri potranno toccare il pallone con le mani solo se indossano i guanti che devono essere comunque igienizzati prima e dopo la partita", si specifica. 

Quindi, "il pallone potrà essere 'recuperato' solo tramite 'intercetto' e non tramite il 'contrasto'", Inoltre, "sono vietate le scivolate" ed "è vietata la marcatura a uomo". Norme apparentemente meno stringenti per pallavolo e beach volley" a) gli atleti indosseranno guanti igienizzabili prima e dopo la pratica sportiva; b) è vietato sputare o starnutire a terra, bensì sarà possibile farlo in un fazzoletto; c) è vietato il recupero fisico seduto/sdraiato nell’area di gioco; d) è vietato “invadere” il campo opposto". 

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...