Solskjaer: "Ora conosco bene la Roma, non volevo mancare di rispetto. Ho anche le maglie di Totti e De Rossi"

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Antonio Parrotto
·2 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Ole Gunnar Solskjaer, allenatore del Manchester United, ha parlato in conferenza stampa in vista della sfida di andata contro la Roma. Il tecnico è tornato sulla frase ("Non conosco bene la Roma") che ha scatenato polemiche a Roma, con tanto di volantini dei tifosi a fare da incitamento ai giocatori.

Le parole sulla Roma?

"Era dopo la partita contro il Granada ed ero felice di aver passato il turno e non conoscevo bene la squadra avversaria, ma la Roma è una grande squadra, con storia. Ho anche la maglietta di Totti e De Rossi, firmate, conosco benissimo la loro qualità. Non li abbiamo seguiti tantissimo ma da quando abbiamo saputo che sarebbero stati i nostri avversari ci siamo informati. Non volevo mancare di rispetto a nessuno. Ora vogliamo la ciliegina finale su questa stagione" .

Il 7-1 del 2007?

"All'andata ricordo abbiamo giocato anche in dieci ma fatto un gol fondamentale. Eravamo in formissima in quella gara, speriamo di poter ripetere una prestazione del genere. Non vediamo l'ora di arrivare a questa semifinale, non tutti i calciatori di oggi erano presenti in quel 7-1".

Le proteste dei tifosi contro la proprietà dopo il caos Super League?

"Con la famiglia Glazer ho un'ottima relazione, sono l'allenatore quindi loro ascoltano la mia opinione e cerco di fare il meglio per la mia squadra. Spero che continueremo e avremo successo. È bello avere uno spirito di questo tipo, abbiamo avuto fallimenti e perso delle finali ma ora siamo compatti e uniti, i giocatori devono dimostrare di poter arrivare in finale e vincerla".

Leeds United v Manchester United - Premier League | Pool/Getty Images
Leeds United v Manchester United - Premier League | Pool/Getty Images

Vincere l'Europa League?

"Sarebbe un sogno vincere un trofeo con la maglia del Manchester United, ci siamo andati vicini e speriamo di riuscire a farlo quest'anno. L'ambizione è alzare la coppa, spero che andrà così. Sappiamo cosa vuol dire vincere questa competizione, ci siamo concentrati solo sull'Europa League una volta scesi dalla Champions. Abbiamo sfidato squadre di grande storia, come il Milan, e ora mancano due partite alla grande finale".

Rashford?

"Marcus lo dobbiamo gestire, ma ha recuperato bene e credo che il peggio sia alle spalle e sarà presente per questa difficile sfida".

Segui 90min su Instagram.