Son-Gomes, ricorso del Tottenham: niente rosso per il coreano

La FA ha annunciato di aver accolto il ricorso degli Spurs in seguito all'infortunio shock capitato al centrocampista dell'Everton, Gomes.
La FA ha annunciato di aver accolto il ricorso degli Spurs in seguito all'infortunio shock capitato al centrocampista dell'Everton, Gomes.

Dopo quanto accaduto domenica a Liverpool, nel match tra l'Everton e il Tottenham, Son Heung-min sarà comunque a disposizione di Pochettino per le prossime gare di campionato. E' stato infatti accolto il ricorso degli Spurs per eliminare il rosso al giocatore coreano, in lacrime dopo l'infortunio shock capitato ad Andrè Gomes.


Come noto, al 79' di Everton-Liverpool un fallo di Son su Gomes, al quale è seguito anche l'intervento di Aurier sul giocatore portoghese, ha portato il centrocampista di casa a rimediare un bruttissimo infortunio che lo terrà fuori per tutta la stagione: frattura scomposta alla caviglia destra e sconcerto generale.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Il Tottenham ha però richiesto l'intervento della federazione, come annunciato da Pochettino al termine della gara:

"E’ incredibile aver visto il cartellino rosso. L’arbitro aveva optato per il giallo ma il Var ha fatto cambiare la decisione. Ma il Var doveva verificare se si trattava di un brutto tackle da parte di Son e giudicare l’azione, non quello che è successo dopo. Non so cosa accadrà, il club valuterà se è possibile il ricorso".

Ricorso arrivato e niente espulsione per Son, che potrà essere in campo per i prossimi match del Tottenham. Nessun provvedimento per Aurier, finito nel posto sbagliato al momento sbagliato, cercando di prendere il pallone, ma di fatto peggiorando la situazione per il povero Gomes.

Non è stato annunciato quando Gomes tornerà, ma presumibilmente dovrà stare fermo a lungo. Son invece proverà ad essere decisivo per il Tottenham nelle prossime gare, così da dimenticare le lacrime post infortunio del collega e la brutta situazione di classifica in cui è finito il team londinese fin qui.

Potrebbe interessarti anche...