Sousa ridimensiona la Fiorentina:"Mai pensato all'Europa"

Accostato al Milan in caso di esonero di Montella, Paulo Sousa si dirige verso la Cina: può prendere il posto di Cannavaro al Tianjin Quanjian.

Il pareggio con la Sampdoria riduce ulteriormente le speranze della Fiorentina di arrivare in Europa. Paulo Sousa, tuttavia, non lo considera un obiettivo fallito.

"Noi non siamo una squadra per rincorrere l’Europa - ha chiarito a 'Sky Sport' - , ma che deve essere competitiva. Sicuramente questo risultato ci toglie una chance per stare più vicini all’Europa, ma nessuno aveva come idea quella di pensare all’Europa".

Secondo Sousa ci sono squadre più attrezzate: "Sappiamo che ci sono squadre che hanno molta più qualità, ma abbiamo dimostrato di poter vincere con chiunque se ci mettiamo la qualità messa in campo oggi. Le altre squadre faranno il loro lavoro e noi facciamo il nostro”.

Il tecnico portoghese è comunque contento della prestazione dei suoi: "Meritavamo sicuramente qualcosa in più. C’è stata tanta convinzione, quello che stiamo facendo lo facciamo bene.

Abbiamo rimontato due volte e questo vuol dire qualcosa. Abbiamo provato a vincere questa partita. Noi ci crediamo fino alla fine, dobbiamo continuare a lavorare fino all’ultimo secondo per i tre punti".

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità