Spaccatura in Lega, Corsi punge la Fiorentina: "Perché si mette tra le big?"

Il presidente dell'Empoli, Fabrizio Corsi, commenta quanto accaduto in Lega di Serie A: "I grandi club sono fermi su posizioni vecchie".

E’ un durissimo strappo quello che si è creato all’interno della Lega di Serie A, nel corso dell’assemblea che si è svolta nella giornata di mercoledì.

La Juventus, l’Inter, il Napoli, la Roma, il Milan e la Fiorentina, hanno infatti deciso di lasciare il tavolo delle trattative per la spartizione dei diritti Tv, minacciando addirittura un addio.

Il portavoce di quelle che sono state definite le ‘Sei Big’, Adriano Galliani, ha spiegato quanto complicata sia la situazione che si è venuta a creare: “La frattura è insanabile, noi rappresentiamo l’80% dei tifosi italiani e abbiamo deciso di lasciare il tavolo in quanto abbiamo appurato che è impossibile trovare una soluzione”.

Quanto accaduto in sede di assemblea ha ovviamente avuto ripercussioni ed ha scatenato un turbinio di polemiche chee il presidente dell’Empoli, Fabrizio Corsi, ha così commentato ai microfoni di Radio Sportiva: “I grandi club sono fermi a posizioni vecchie e che ormai ci sono solo in Italia. Perfino in Spagna si è deciso per una ripartizione dei diritti Tv più equa”.

Corsi ha poi lanciato una stilettata alla Fiorentina: “Non capisco sinceramente perchè si metta tra i grandi club, a me sembra proprio che come numeri non ci stia”.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità