SPAL-Inter 0-4: Poker e secondo posto, Conte spera ancora

Goal.com

L' Inter non perde l'occasione di avvicinare la Juventus in classifica, conquistando un'altra vittoria che segue quella col Torino. In due gare la squadra nerazzurra è riuscita a sfruttare le sfide contro le pericolanti della classifica, rosicchiando quattro punti ai bianconeri. Portandosi di fatto nuovamente a -6 dalla vetta, 7 considerando gli scontri diretti a sfavore.

Successo netto quello ottenuto a Ferrara contro la SPAL, che regala nuove speranze all'Inter e manda negli inferi la squadra di Di Biagio, ancora fanalino di coda della Serie A con undici punti dal quartultimo posto. Niente di aritmetico, ma i soli quindici a disposizione sanno di sentenza e di saluto alla massima serie molto vicino.

GUARDA ANCHE - Chi è Antonio Conte?

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Se nel primo tempo l'Inter ha avuto qualche difficoltà ad ottenere il vantaggio e a metterlo in fresco, nella ripresa la squadra di Conte ha chiuso abbastanza velocemente la pratica SPAL, prima con il destro dal limite di Biraghi, dunque cinque minuti dopo, al 60', con il tris segnato da Alexis Sanchez con una deviazione sottoporta.

Polemiche però nella prima frazione, sul finire del tempo, in seguito ad un rigore su cui la SPAL ha molto protestato: contatto tra Handanovic e Strefezza e grosse proteste per la squadra di SPAL, che ha mandato su tutte le furie Di Biagio. VAR e niente tiro dagli undici metri: una decisione che ha cambiato la gara.

Una vittoria contro la SPAL nel segno dei giocatori italiani che i tifosi dell'Inter hanno spesso e volentieri criticato durante l'annata: il poker dell'Inter è stato infatti siglato da Gagliardini, su tocco facile facile sotto porta sfruttando l'assist dalla sinistra di Young.

Ora il 34esimo turno, in cui potrebbe chiudersi o riaprirsi il discorso Scudetto. Lo scontro nerazzurro contro la Roma e il big match tra Juventus e Lazio saranno le sfide fondamentali della Serie A 2019/2020. Dopo due vittorie consecutive la banda Conte torna a credere a qualcosa in più rispetto alla sola qualificazione in Champions: dura, ma non impossibile.

GUARDA ANCHE - Il calcio totale di Conte, i numeri della sua Inter

IL TABELLINO

SPAL-INTER 0-4

Marcatori: 37' Candreva, 55' Biraghi, 60' Sanchez, 74' Gagliardini

SPAL (4-4-2): Letica; Sala, Vicari (82' Salamon), Bonifazi, Reca (67' Cionek); Murgia (82' Tunjov), Valdifiori, Dabo, Strefezza (67' D'Alessandro); Cerri (75' Di Francesco), Petagna.

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Bastoni (63' D'Ambrosio); Candreva (79' Pirola), Gagliardini (76' Borja Valero), Brozovic, Biraghi (63' Young); Eriksen; Sanchez (79' Esposito), Lautaro Martinez.

Arbitro: Giua

Ammoniti: Bastoni (I), Biraghi (I), Ranocchia (I), Valdifiori (S), Murgia (S)

Potrebbe interessarti anche...