Spal, Marino: "Problema psicologico"

·1 minuto per la lettura

Il tecnico della Spal Pasquale Marino ha parlato dopo la sconfitta patita in rimonta contro l'Empoli: "Non dobbiamo abbatterci ma superare questo momento difficile facendo una grande prestazione e vincendo una partita. Non è stata una giornata come tutte le altre, ma non dobbiamo cercare alibi perché potevamo fare sicuramente di più. Nella ripresa siamo calati perché in campo c'erano alcuni ragazzi che non hanno ritmo e intensità sufficienti, c'è stata una flessione dal punto di vista fisico: Castro è calato alla distanza, Sebastiano Esposito non gioca con continuità mentre Sala è stato fermo per il Coronavirus. Il problema potrebbe essere anche dal punto di vista psicologico, alla fine viene la paura di sbagliare: la partita si era messa sui binari che volevamo noi, ma non siamo riusciti a continuare a giocare. Ci sarà da lavorare sulla testa e sarà necessario cambiare atteggiamento". La notizia del caso di positività al virus: "Dobbiamo fare quello che hanno fatto altre squadre, è un problema comune che ora è capitato anche a noi. Avremo defezioni di calciatori importanti come ad esempio Paloschi, il problema c'è: ci sono partite ravvicinate, dobbiamo cercare di lavorare in una certa maniera per ovviare al problema e cercare di fare punti. La prossima settimana giocheremo anche in Coppa Italia".