Napoli, faccia a faccia di Spalletti con un tifoso viola: 'A Firenze sempre maleducati. Osimhen? Difficile dire no a 100 milioni'

Luciano Spalletti, al termine del match pareggiato dal Napoli con la Fiorentina, ha parlato ai microfoni di DAZN: " Abbiamo giocato tantissime palle lunghe, la Fiorentina veniva a fare uomo contro uomo, rompono con un centrale e fanno uomo contro uomo. Siamo stati poco bravi, abbiamo perso parecchi duelli e troppi palloni."

SUI TIFOSI DELLA FIORENTINA - "Parliamo della partita, è la partita che conta, dietro la panchina della Fiorentina si sa che offendono dall'inizio alla fine della partita, con dei bambini vicini e una maleducazione incredibile. Con i bambini a due metri ci sono le persone che continuano a dire "La tu mamma...la tu mamma... è sempre così, funziona sempre così dietro la panchina, ci sono i maleducati professionisti." Per Spalletti anche un vero e proprio faccia a faccia con un tifoso viola.

SU KVARATSKHELIA - "Ha fatto sotto il livello di quello che può fare, ha portato troppo palla, ha subito fisicità." Con Raspadori cambia sicuramente qualcosa, è entrato bene, ha creato, ha questo movimento che ci mettesse di trovarlo libero, è stato sfortunato in un paio di occasioni, è bravo tra le linee a ricevere palla, ha baricentro basso e forza nel girarsi su se stesso e gestire la palla".

SU RONALDO - "Non ho tempo per pensare ad altre cose perchè si gioca spesso, ci si allena tutti i giorni. Quando sono entrati i cambi non si è riusciti a dare l'impulso che potevamo dare. Il Napoli pensa a qualsiasi situazione riguardi i nostri calciatori. Da quando sono arrivato sono tutti sul mercato. Se una società viene e ti offre 100 milioni penso sia difficile non prendere in considerazione l'offerta"

ROSA SUPERIORE? - "Andato via Petagna, è arrivato Simeone, via Mertens ed è venuto Raspadori, andato via Fabian Ruiz ed è venuto Ndombelé, poi Kvaratskhelia al posto di Insigne, sono gli stessi uomini. C'è lavoro da fare, c'è da ritrovare il carattere, la personalità, la qualità dei giocatori che sono andati via. Sono andati via tot giocatori e sono arrivati con le stesse caratteristiche altri giocatori."